pattu88 di pattu88
Ominide 50 punti

RIASSUNTO DEI CAPITOLI DEL “CANDIDO” DI VOLTAIRE

CAP.1 “COME CANDIDO FU ALLEVATO IN UN BEL CASTELLO, E COME NE FU CACCIATO”
Candido è il figlio della sorella del barone di Westfalia (Germania), mentre Cunegonda è la figlia del barone. L’istitutore Pangloss (metafisico, ignorantissimo delle cose di sto mondo). Teoria “causa-effetto”. Cunegonda e Candido imitano Pangloss e la cameriera, Candido viene cacciato.

CAP.2 “CIÓ CHE CANDIDO DIVENNE TRA I BULGARI”
Candido viene arruolato da due uomini che gli offrono pranzo e soldi. Lo istruiscono alle armi. Durante una passeggiata è catturato e condannato a morte, ma Federico II il Grande accorda la grazia. Federico è il re dei bulgari (prussiani) e dichiara guerra agli abari (francesi).

CAP.3 “COME CANDIDO FUGGÍ DAI BULGARI E QUEL CHE FU DI LUI”

Guerra con 30.000 morti. Arriva in Olanda e le sue provviste finiscono. Incontra Giacomo l’anabattista, che l’accoglie e lo sfama. Positività del pensiero di Candido “tutto va per il meglio”. Incontro con un mendicante malato.

CAP.4 “COME CANDIDO INCONTRÓ IL SUO ANTICO MAESTRO DI FILOSOFIA, IL DOTT PANGLOSS, E CIÓ CHE NE SEGUÍ”
Candido aiuta Pangloss, che gli racconta che i bulgari avevano ucciso tutti e raso al suolo il castello. Giacomo guarisce Pangloss e i tre partono per Lisbona, ma li colpisce una tempesta.

CAP.5 “TEMPESTA, NAUFRAGIO, TERREMOTO, E QUEL CHE ACCADDE AL DOTT. PANGLOSS, A CANDIDO E A GIACOMO L’ANABATTISTA”
Giacomo muore, Candido e Pangloss arrivano a Lisbona, terremoto (1755), Pangloss discute con un uomo dell’Inquisizione

CAP.6 “COME FU ESEGUITO UN BEL AUTODAFÉ PER SCONGIURARE I TERREMOTI E COME CANDIDO FU FUSTIGATO”
Pangloss viene impiccato, Candido fustigato e altri 3 bruciati per evitare un altro terremoto, ma ce ne è un altro e Candido fugge con una vecchia.

CAP.7 “COME UNA VECCHIA SI PRESE CURA DI CANDIDO E COME EGLI RITROVÓ L’OGGETTO AMATO”
Dopo due giorni di cure la vecchia porta Candido da Cunegonda.

CAP.8 “STORIA DI CUNEGONDA”
Violentata, prigioniera di guerra, venduta in Olanda, condivisa da un ebreo e un inquisitore. All’esecuzione vede Candido e dice alla vecchia di prendersi cura di lui. Arriva l’ebreo.

CAP.9 “CIÓ CHE FU DI CUNEGONDA, DI CANDIDO, DEL GRANDE INQUISITORE E D’UN EBREO”
Uccidono l’ebreo e l’Inquisitore, scappano a cavallo fino nella Sierra Morena. Inquisitore: tomba. Ebreo: spazzatura

CAP.10 “IN QUALE MISURA CANDIDO, CUNEGONDA E LA VECCHIA GIUNGONO A CADICE E DEL LORO IMBARCO”
Vengono derubati, vendono un cavallo e vanno a Cadice. Candido è capitano e si imbarcano per l’America.

CAP.11 “STORIA DELLA VECCHIA”
Figlia di un papa e di una principessa. Il suo promesso viene ucciso, viaggia per Gaeta con madre, vengono rapite e portate in Marocco. Guerre civili, combattono per le donne, muoiono tutti. Scappa e un castrato la trova.

CAP.12 “SEGUITO DELLE SVENTURE DELLA VECCHIA”
Era il suo allevatore. La vende a un governatore. Peste e muoiono tutti. Viene venduta un sacco di volte. Il padrone la porta a un forte, assedio, i 20 solati mangiano 2 neri e una natica delle donne, resa, le donne vanno in Russia. Scappa, fa la cameriera e arriva all’ebreo.

CAP.13 “COME CANDIDO FU COSTRETTO A SEPARARSI DALLA BELLA CUNEGONDA E DALLA VECCHIA”
A Buenos Aires incontrano Fernando d’Ibaraa che la vuole in moglie. L’alcade vuole gli assassini dell’Inquisitore e Candido scappa.

CAP.14 “COME CANDIDO E CACAMBO FURONO ACCOLTI DAI GESUITI DEL PARAGUAY”
Cacambo è il servitore. Il comandante accoglie Candido e si scopre che è il fratello di Cunegonda. Festa.

CAP.15 “COME CANDIDO UCCISE IL FRATELLO DELLA SUA AMATA CUNEGONDA”
Candido dice che vuole sposare Cunegonda, duello, morte, fuga

CAP.16 “CIÓ CHE ACCADDE AI DUE VIAGGIATORI CON DUE RAGAZZE, DUE SCIMMIE E COI SELVAGGI CHIAMATI ORECCHIONI”
In una prateria vedono le ragazze inseguite dalle scimmie, uccidono le scimmie, le ragazze li denunciano agli Orecchioni. Credono Candido gesuita, lo vogliono mangiare, ma poi lo liberano.

CAP.17 “ARRIVO DI CANDIDO E DEL SUO SERVITORE NEL PAESE DI ELDORADO E CIÓ CHE VI VIDERO”
I cavalli muoiono, salgono su un canotto. Arrivano nel paese delle meraviglie.

CAP.18 “CIÓ CHE VIDERO NEL PAESE DI ELDORADO”
Ospitati dalla famiglia reale. Un mese di felicità. Decidono di partire, con un po’ di “fango giallo”

CAP.19 “QUEL CHE CAPITÓ LORO A SURINAM E IN CHE MODO CANDIDO FECE LA CONOSCENZA DI MARTINO”
A Surinam si dividono. Cacambo va a prendere Cunegonda, Candido a Venezia, ma il padrone del vascello lo deruba. Affitta una cabina e sceglie un compagno, un erudito triste.

CAP.20 “QUEL CHE ACCADDE IN MARE A CANDIDO E MARTINO”
Diretti a Bordeaux. Martino è manicheo (vede solo il male). Vedono uno scontro tra vascelli, uno affonda e Candido recupera un montone. 15 gg.

CAP.21 “CANDIDO E MARTINO SI AVVICINANO ALLE COSTE FRANCESI E RAGIONANO”

CAP.22 “QUEL CHE ACCADDE IN FRANCIA A CANDIDO E A MARTINO”
A Parigi Candido sta male. Candido, Martino e un abate vanno a teatro, poi a cena da una donna. Rimorso Candido per presunto tradimento con la dama. Lettera finta di Cunegonda malata. Vengono arrestati e un ufficiale li accompagna in Normandia, poi in Inghilterra.

CAP.23 “CANDIDO E MARTINO ARRIVANO SULLE COSTE INGLESI; CIÓ CHE VI VEDONO”
1757: esecuzione di un ammiraglio. Arrivano a Venezia.

CAP.24 “DI PASQUETTA E DI FRA GAROFALO”
Un mese a Venezia. Passeggiando vedono due felici, scommessa. In realtà sono molto tristi: lei è la ex-cameriera e fa la prostituta. Lui costretto alla vocazione. L’indomani vogliono andare dal Procurante.

CAP.25 “VISITA AL SIGNOR PROCURANTE, NOBILE VENEZIANO”

Il procurante è perennemente insoddisfatto, tristezza.

CAP.26 “DI UNA CENA FATTA DA CANDIDO E MARTINO IN COMPAGNIA DI SEI STRANIERI E CHI ERANO COSTORO”
Incontro con Cacambo, schiavo. Cunegonda a Costantinopoli. I sei erano re spodestati.

CAP.27 “VIAGGIO DI CANDIDO A COSTANTINOPOLI”
Libera Cacambo. Sul Galeone per andare a Costantinopoli incontra Pangloss e il barone, li libera.

CAP.28 “QUEL CHE CAPITÓ A CANDIDO, A CUNEGONDA, A PANGLOSS, A MARTINO, ECC.”
La corda di Pangloss era scivolosa e il barone era stato curato.

CAP.29 “COME CANDIDO RITROVÓ CUNEGONDA E LA VECCHIA”
Liberano le due, ma Cunegonda è diventata brutta. Il barone non vuole il matrimonio.

CAP.30 “CONCLUSIONE”
Rimandano il barone a Roma. La vita di tutti è uno schifo. Arrivano Pasquetta e Garofano. Candido si è sposato. Incontrano un vecchio che gli spiega che la semplicità rende felici e solo il lavoro evita di pensare. Il lavoro come unico rimedio alla perenne tristezza.

Registrati via email