Curriculum nella spazzatura?Ecco come fare colpo

francesca_fortini
Di francesca_fortini

 CV nella spazzatura? Rendilo più originale

Una giovane neolaureata napoletana lancia la denuncia dal sito del Corriere della Sera. Al Job Meeting di Napoli, evento organizzato proprio per permettere un reciproco incontro tra aziende e ragazzi in cerca di lavoro, i curriculum vitae appositamente preparati dai candidati vengono ritrovati nel cestino della spazzatura. A chi si chiede perché così poca considerazione, la risposta è presto detta. Il CV, infatti, è il tuo biglietto da visita e deve essere il più possibile valorizzato e personalizzato perché possa spiccare tra le miriadi di altrettanti file in formato europeo, tutti uguali. Abbiamo allora chiesto a Michèle Favorite, professoressa di Business & Communication, i consigli giusti da seguire per non rischiare di essere cestinato.

METTERSI IN LUCE – Il segreto del successo è fare la differenza. Il CV, infatti, non serve a mettere in risalto soltanto le proprie esperienze professionali e formative, ma è un buon modo per tirare fuori le proprie creatività e personalità. E’ il primo strumento che hai per tirare fuori i tuoi punti di forza e spiccare. “Il ragazzo in gamba deve prima di tutto differenziarsi dalla mischia, apparire unico, diverso e migliore rispetto agli altri, accumulando esperienze e credenziali non banali, come ad esempio un’esperienza all’estero”. Spiega la professoressa Favorite. Anche la grafica e l’impaginazione, poi, sono importanti: “le competenze devono essere risaltate”, continua infatti la prof, “nel curriculum, infatti, esistono posizioni più strategiche rispetto ad altre, come per esempio l’inizio e la fine”.

Guarda il video curriculum di Barney Stinson di "How a met you mother"


Fonte: Mylo Martin

LAVORO DIVERSO, CV DIVERSI – A seconda dell’azienda e del ruolo lavorativo per il quale ci si vuole presentare è importante personalizzare il proprio curriculum. Infatti, nonostante il candidato sia sempre lo stesso e le sue esperienze lavorative ed extracurriculari non cambino, queste devono essere rappresentate in maniera diversa a seconda delle esigenze dell’azienda. Come fare per capirle e riuscire a convincere? Basta fare una ricerca sul sito dell’azienda, studiando bene alcuni settori come la mission statement, i comunicati stampa, il profilo dei senior managers, ecc. Spesso, poi, insieme all’offerta le aziende pubblicano il cosiddetto job profile, con il quale descrivono la figura lavorativa che stanno cercando: conviene studiarlo con attenzione e scrivere il CV utilizzando le stesse parole chiave, facendo risaltare le skills richieste e via dicendo.

CREATIVITA’ E STRATEGIA – Insomma, per affascinare già al primo sguardo di curriculum è necessario mettersi in gioco anche in termini di creatività. Un po’ come hanno fatto questi ragazzi, rendendo il loro biglietto da visita già graficamente in linea con la loro personalità, i loro interessi e le loro passioni. Un bravo grafico, ad esempio, potrebbe giocare con i colori, evidenziare alcune parole rispetto ad altre e via dicendo, proprio come in questo caso.
 CV nella spazzatura? Rendilo più originale

Se ci si propone per una mansione sul web, invece, l’idea di un curriculum stile Google, che dimostri proprio le capacità di giocare con internet, potrebbe essere un’idea vincente.

 CV nella spazzatura? Rendilo più originale

Grafici e dati potrebbero invece tornare utili per posizioni più scientifiche o economiche.

 CV nella spazzatura? Rendilo più originale

E perché, poi, non puntare sulla semplicità e sobrietà, sempre con quel tocco originale in più, che fa la sua figura?

 CV nella spazzatura? Rendilo più originale

Francesca Fortini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta