Ominide 6206 punti

Il passato remoto

Il passato remoto, cioè "lontano" (io amai, io fui amato), indica un evento accaduto nel passato, presentandolo come totalmente concluso o sottolineandone la breve durata.

Mantiene in tutte le proposizioni, indipendenti e dipendenti, il suo valore aspettuale che definisce l'azione passata come momentanea e definitivamente compiuta (in opposizione all'imperfetto) o lontana nel tempo e senza alcun legame con il presente (in opposizione al passato prossimo).

Martina urlò. → azione momentanea e compiuta
Mio figlio cadde dalla bicicletta. → azione avvenuta una sola volta e conclusa
E' noto che Cristoforo Colombo sbarcò a San Salvador il 12 ottobre 1942. → azione lontana nel tempo

Nella lingua parlata, e soprattutto nelle regioni settentrionali, il passato remoto tende sempre più a essere sostituito con il basso prossimo; nello scritto, invece, rimane il tempo specifico della prosa narrativa in genere.

Registrati via email