Grammatica-Analisi logica:concetti base

L'analisi logica è una parte molto importante della grammatica italiana. I complementi dell'analisi logica sono per esempio delle parti molto importanti della frase e si ricordano tra questi per esempio il complemento di specificazione, il complemento oggetto, il complemento di moto a luogo, il complemento di tempo come per esempio il complemento di tempo continuato. Nell'analisi logica sono importanti anche il predicato nominale e il predicato verbale.


1.LA FRASE INDIPENDENTE


Una frase semplice (sogg+predicato) è indipendente quando ha una propria autonomia e non dipende da nessun' altra frase.

TIPI DI FRASI INDIPENDENTI


1.Enunciativa o dichiarativa:per fornire informazioni,richiamare l'attenzione su qualcosa,esprimere opinioni.
2.Interrogativa:quando contiene una domanda
-interr. disgiuntiva:contiene preposizioni disgiuntive (o,oppure)
-interr. retorica:usata quando si dà per scontata la risposta
3.Esclamativa:quando contiene un'esclamazione.
4.Volitiva:per esprimere un comando(imperativa),una proibizione(proibitiva),un'esortazione(esortativa),un desiderio(desiderativa),una concessione(concessiva).

2.IL SOGGETTO


Il soggetto è ciò di cui parla il predicato e può trovarsi in presenza di verbi attivi,passivi o riflessivi o in frasi con predicato nominale.Esso concorda con il predicato nella persona,nel numero e nel genere.Oltre da articoli,può essere introdotto dagli articoli partitivi:in tal caso si parla di soggetto partitivo.

3.IL PREDICATO


Il predicato è ciò che si afferma del soggetto.

IL PREDICATO VERBALE


Il predicato verbale è costituito da un verbo predicativo,che ha un proprio senso compiuto e concorda con il soggetto nella persona e nel numero.

IL PREDICATO NOMINALE


Il predicato nominale è costituito dall'unione del verbo essere con un sostantivo o un aggettivo.Il verbo essere viene anche detto copula.

LA FRASE NOMINALE


Le frasi nominali,chiamate anche frasi ellittiche del predicato,sono frasi complete,nelle quali il predicato è sottinteso.

4.I COMPLEMENTI


I complementi sono elementi che si aggiungono alla struttura di base della frase minima per completarne il significato.Sono costituiti da nomi,accompagnati o menod a attributi,oppure da altre parti del discorso che abbiano funzione di nomi e sono solitamente introdotti da preposizioni o locuzioni preposizionali.

IL COMPLEMENTO OGGETTO


Il complemento oggetto o diretto è l'elemento della frase su cui ricade direttamente l'azione che il soggetto compie.Esso si trova solo in presenza di un verbo transitivo attivo.

IL COMPLEMENTO PREDICATIVO


Il complemento predicativo è un aggettivo o un sostantivo che is riferisce grammaticalmente al soggetto o all'oggetto e che serve a completarne il significato.

L'ATTRIBUTO


L'attributo è un aggettivo che serve a precisare e determinare un nome, "attribuendogli" una qualità o una caratteristica.

L'APPOSIZIONE


L'apposizione è un nome che si colloca vicino a un altro nome per descriverlo e determinarlo.Essa se è accompagnata da attributi e complementi viene chiamata apposizione complessa.

I COMPLEMENTI INDIRETTI


I complementi indiretti forniscono informazioni che arricchiscono e completano il significato complessivo della frase.Essi,nella maggioranza dei casi,sono introdotti da una preposizione o locuzione preposizionale.

LittleArtist001

Registrati via email