Ominide 2487 punti

I verbi di servizio: gli ausiliari

Sono arrivato a casa tardi. Avevamo iniziato a cenare. → I verbi ausiliari essere e avere "aiutano" a formare molte forme verbali.
Alcuni verbi, oltre ad avere un significato proprio, si uniscono ad altri verbi per arricchirne il significato oppure per formare alcuni tempi verbali. Possiamo chiamare i verbi che svolgono questa funzione verbi "di servizio". Tra questi ci sono "essere e avere", detti ausiliari.
I verbi essere e avere sono detti ausiliari (dal latino auxlium, "aiuto") perché aiutano a formare molte voci verbali.
L'ausiliare essere si usa per formare:
- il passivo di tutti i verbi.
- i tempi composti di moltissimi verbi intransitivi
- i tempi composti dei riflessivi e degli intransitivi pronominali
- i tempi composti degli impersonali e dei verbi usati in modo impersonale.

L'ausiliare avere si usa per formare:
- i tempi composti di verbi transitivi
- i tempi composti di alcuni intransitivi
- i tempi composti di alcuni verbi e locuzioni impersonali

Registrati via email