Antoger di Antoger
Ominide 83 punti

Tra gli scrittori del Novecento troviamo Pascoli e D'Annunzio entrambi fanno parte del decadentismo movimento che esalta l'individualità . D'Annunzio vive una vita nel lusso tanto che nel 1910 è costretto a fuggire in Francia inseguito dai creditori mentre Pascoli trascorre la sua vita nella casa di Castelvecchio di Braga in solitudine . D'Annunzio assume posizione interventiste e compie numerose imprese come il volo su Vienna in cui fa cadere Volantini Italiani e qui avrà un incidente all'occhio e l'azione su Fiume in cui la occupa per farla annettere all'Italia mentre Pascoli non si schiera nella politica . Il tema principale della politica di Pascoli è il fanciullino e la poesia delle piccole cose mentre nella poesia di D'Annunzio è l'esaltazione della bellezza e il mito del Superuomo ripresa dalla politica del filosofo tedesco Nietzsche . Nella poesia di Pascoli è presente un vivo pessimismo che in D'Annunzio è assente . Entrambi utilizzano figure retoriche in modo da ottenere nelle loro opere maggiore musicalità . In Pascoli è stato presente l'orrore per la morte prematura del padre morto quando Pascoli aveva soli dodici anni e da questa esperienza e dalla morte dei fratelli e della madre scaturisce il pessimismo . La vita di D'Annunzio è un susseguirsi di scandali e vicende amorose .

Registrati via email