josh98 di josh98
Eliminato 285 punti

Il lager

L'entrata nel lager, viene descritta da Levi come l'inizio della discesa agli Inferi. L'accoglienza delle SS ai nuovi arrivati rispecchia esattamente l'ideologia nazista nei confronti degli ebrei; le domande si limitavano ad un semplice "Quanti anni hai?", con l'unica finalità di classificare i detenuti.
Levi si trova spaesato anche se incomincia a intuire che cosa lo aspetta nel lager quando legge all'entrata Arbeit Macht Frei (il lavoro rende liberi). All'interno del lager, Levi e i suoi compagni sono sottoposti a torture.
In seguito viene descritta una sequenza in cui tutti i detenuti venivano spogliati e tosati. Non potevano dire nulla. Purtroppo la sofferenza di Levi non si limitò ad un singolo episodio ma continuò sia attraverso torture di tipo fisico, sia mentali. Inoltre gli Haftling venivano privati di un'identità e del proprio nome poiché venivano chiamati secondo il numero che avevano tatuato sul loro braccio sinistro. Il "nome" di Levi era 174517 e solo mostrando il numero tatuato si poteva ricevere il pane e la zuppa.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email