La Locandiera - Trama

Mirandolina proprietaria di una locanda a Firenze, ereditata dai genitori, è la protagonista dell'opera. Alla locanda lavora come cameriere un ragazzo, Fabrizio, innamorato di Mirandolina. L’ultimo desiderio del padre prima di morire fu che la figlia sposasse Fabrizio ma lei rifiutò. La locanda è molto frequentata, in particolare si recano spesso alla locanda due nobili: Il Marchese di Forlipopoli che, innamorato di Mirandolina, voleva dargli la sua protezione e il Conte di Albafiorita, anche lui innamorato di Mirandolina, che le faceva continuamente regali. Mirandolina era un donna molto graziosa e molti nobili le facevano la corte. Ma la donna era molto furba e scura di sé, sapeva tenerli a bada ma ne andava fiera.
Giunge alla locanda il Cavalier di Ripafratta, burbero e misogino che dimostra distacco e disprezzo verso la bella locandiera la quale ferita nell’orgoglio giura di farlo innamorare e inizia a dedicargli particolari attenzioni, ad esempio gli da la biancheria migliore e si informa sui cibi che preferisce;fino a quando Mirandolina riesce a farlo innamorare e questi cede fino ad ammettere di amarla. Alla fine la bella borghese sposa Fabrizio, il cameriere, l’unico che provasse davvero un sentimento per lei.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email