coltina di coltina
Genius 11957 punti

Prendi un sorriso
Testo

Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l'ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell'animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,
e donala a chi non sa donare.
Scopri l'amore,
e fallo conoscere al mondo.

Commento
La poesia di Ghandi è un componimento basato su coppie di versi in cui nel primo l'autore invita il lettore a prendere o scoprire qualcosa e nel secondo a divulgare questa verità.
Ciò che Ghandi ci augura di cogliere non sono ricchezze o beni materiali, ma piccoli gesti, segni e grandi sentimenti che spesso vengono dati per scontati.

L'autore invita a conoscere il sorriso e ridonarlo agli altri perchè anch'essi possano aver voglia di sorridere a loro volta.
Invita a portare un po' di luce (interpretabile come verità, luce della conoscenza, positività o altro) làà dove manca o dove non arruva, per condividere la positività con il mondo.
Anche l'acqua diventa un dono da passare agli altri, perchè non a tutti è dato di avere acqua limpida, e questo ci fa pensare non solo a coloro che non hanno veramente accesso all'acqua potabile, ma anche a coloro che non sanno a quali parole abberevarsi e vivono una vita non pulita, fangosa, oscura, magari al limite della legalità.
In quest'ottica di condivisione anche un dolore che porta al pianto può essere condiviso e passato perchè imparare ad affrontare le difficoltà è importante e chi non ha mai pianto non è una persona che può comprendere i problemi di un altro.
Secondo Ghandi anche il coraggio si può imparare,vedendolo negli altri, e questo ci fa pensare alle sue innumerevoli battaglie, da quelle in Sudafrica a quelle nella sua India; come ricordano i due versi successivi, in cui invita a spiegare la vita a chi non la conosce, egli voleva essere di esempio agli altri indiani, per insegnare loro che ci si poteva ribellare anche in modo pacifico e che per scegliere questa strada, forse, serviva più coraggio che non per ingaggiare una battaglia aperta.
Gli ultimi sei versi sono dedicati a tre grandi pilastri morali della vita di un uomo: la speranza, la bontà e l'amore. Su questi tre cardini Ghandi fondò tutta la propria vita e la propria opera di non violenza.

Registrati via email