elenb96 di elenb96
Ominide 175 punti

Un canto di Natale

Marley era morto, Scrooge lavorava nel suo ufficio insieme con un impiegato, era Natale. L’ impiegato, insieme a Scrooge, uscì dall’ufficio solo quando ebbe finito il suo lavoro. Poco tempo dopo che Scrooge era arrivato a casa, entrò il nipote di Scrooge ad augurargli Buon Natale anche ma Scrooge, non aveva nessuna voglia di festeggiare. Prima di andare via, il nipote, salutò e disse buona notte. Scrooge come il solito, cenò da solo, nel silenzio. Ad un certo punto sentì il rumore di qualcosa,
rimbombò in tutta la casa. Salì al piano superiore per vedere se c’era qualcosa ma, non vide nulla. Allora, scese di nuovo giù e, si sedette, accanto al caminetto e… Si spaventò di colpo!Sentì un rumore che veniva dalla porta conducente in quella stanza e cosa vide lo spettro di Marley!Esso si sedette sulla poltrona di fronte a Scrooge. Iniziarono a parlare e lo spirito disse a Scrooge di guardare fuori della finestra; era pieno di spiriti. Era molto sorpreso ma, nel suo letto si addormentò subito. Si svegliò, era mezzanotte, pensava di aver dormito una notte e un giorno interi. Si alzò, sentì una voce quindi, chiese chi era. Esso rispose che era il fantasma dei Natali passati. Scrooge gli diede la mano e tutto d un tratto si trovò dove Scrooge era cresciuto. S’incamminarono verso un edificio dove, c’era, Scrooge da bambino, era tutto solo, mentre i suoi compagni, stavano festeggiando il natale.

Successivamente,entrarono in un’altra stanza dove c’era un uomo che piangeva e con lui una donna,piangeva anche ella;si stavano lasciando.
Scrooge disse al fantasma che era stufo,non voleva vedere altro,anche perché,era stanco. Tutto d un tratto si trovò nella sua stanza e si mise subito a letto.
Scrooge si svegliò,si alzò e,andò subito nella stanza di Marley;questa cambiò subito aspetto:si trovò nella sua cittadina e apparve lo spirito. Insieme girarono per la città e per un lungo tempo.
Poi entrarono in una stanza,lì vivevano i Cratchit che insieme,stavano festeggiando il Natale loro erano poveri.
La festa che c’era nella casa che venne dopo aveva come partecipanti solo persone ricche e tutti lì si divertivano un mondo.
Quando la campana batté mezzanotte lo spirito sparì e al suo posto ne entrò un altro vestito con una tunica nera. Entrarono in una soffitta:lì c’erano un mucchio di cose e quattro persone:2 uomini e 2donne. Le 2 donne e un uomo stavano portando delle cianfrusaglie al quarto uomo. Lo spettro e Scrooge lì rimasero per poco e dopo, entrarono in una stanza buia dove,c’era un uomo morto sul suo letto e,avvolto da un lenzuolo. Scrooge chiese chi era ma, lo spettro non rispose e prima che Scrooge potesse alzare il lenzuolo,lo spettro lo portò via e poco dopo stavano volando sulla città. Lo spettro se ne andò e lui vide che c’era se stesso sotto il lenzuolo e nessuno lo aveva ricordato perciò aveva deciso di cambiare e la mattina dopo scese per strada: gli spiriti erano spariti e lui cominciò a dire buon Natale a tutti e fece mandare al ragazzo che lavorava per lui un bel pollo cotto per festeggiare.
E da quel momento finì di essere l’antipatico e avaro Scrooge.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email