poll95 di poll95
Ominide 206 punti

Dante Alighieri (Firenze 1265-Ravenna 1321)

La giovinezza e la formazione (1265-1294)
L’impegno politico a Firenze (1294-1302)
L’esilio (1302-1321)
Ruolo fondamentale di
- filosofia, teologia
- politica (nel ruolo attivo e nella riflessione teorica)
- letteratura

L’opera
Le rime (1283-1308)
La Vita Nova (1292-1294)
De vulgari eloquentia (1303-1305)
Convivio (1304-1308)
De monarchia (1312-1313 ?)
Commedia (1304-1321)

Il pensiero e la poetica
Dante è il primo classico della letteratura italiana ed europea: la sua opera è sintesi della tradizione passata (classica e medioevale) che viene così trasmessa al mondo moderno; è poeta, filosofo, teologo e “profeta”; modello fondamentale per i poeti di tutte le epoche successive.

Modelli

Per la poesia: iclassici, tradizione provenzale (Arnaut Daniel) e siciliana; Dolce Stil Novo (Guinizzelli, Cavalcanti); poesia comico-realistica).
Per la prosa: trattatistica medioevale.
Dalle Rime alla Commedia: una produzione unitaria (l’intera opera dantesca è concepibile come un unico organismo caratterizzato dallo sperimentalismo, dalla continua revisione e dal continuo recupero di alcuni temi e motivi che conducono all’elaborazione della Commedia intesa come opera che compendia la concezione dantesca dell’uomo e dell’universo e che è sintesi della cultura occidentale) nella quale ogni esperienza culturale diviene letteratura.

Figura e ruolo di BEATRICE
donna reale > donna angelo > donna-filosofia
- amore cortese e stilnovistico > culto per la filosofia (questione morale, riflessione politica e teologica).

Le scelte linguistiche: il latino e il volgare; lo sperimentalismo.

Registrati via email