Sapiens 871 punti

Calvino, Italo - Vita e opere

Calvino nacque nell'isola di Cuba nel 1923, ma due anni dopo la sua famiglia ritorno in Italia e si stabili a Sanremo. Qui egli trascorse l'infanzia e la giovinezza, affascinato dal paesaggio Iigure, che imparò a conoscere grazie anche agli insegnamenti dei genitori — entrambi naturalisti — e che spesso ritorna nell'ambientazione delle sue opere narrative.
Trasferitosi a Torino, dopo essersi unito ai partigiani e aver combattuto sulle Alpi marittime, si laureò in Lettere nel 1945 e trovo impiego presso la casa editrice Einaudi, dove strinse amicizia con gli scrittori Pavese e Vittorini, scopri nuovi talenti (tra cui il coetaneo Fenoglio) e contribui a dare una prospettiva internazionale alla politica editoriale della casa torinese. Contemporaneamente inizio la propria attività di narratore, ispirandosi nel primi racconti agli anni della Resistenza e a quelle esperienze che egli aveva vissuto in prima persona.

Iscrittosi al Partito comunista italiano, se ne allontano nel 1956, in segno di disaccordo per l'invasione dell'Ungheria da parte delle truppe comuniste sovietiche.
Continuo per decenni la sua attività di scrittore e giornalista, attraverso esperienze letterarie di vario genere: dalla fiaba, al racconto, al romanzo, al saggio critico.
Nel 1964 si sposo e si trasferi a Parigi, dove rimase per circa vent’anni. Ritornato in Italia, mori a Siena nel 1985.

Registrati via email