Sapiens 3012 punti

Decameron - Struttura e riassunto

Il Decameron è una raccolta di novelle, il cui titolo, preso dal greco antico, significa “dieci giorni”. Boccaccio infatti immagina che, per sfuggire alla peste che infuria a Firenze, sette ragazze e tre ragazzi di famiglia aristocratica si incontrino nella Chiesa di Santa Maria Novella e decidano, per evitare il contagio e per sottrarsi all’atmosfera di dolore che regna nella città, di rifugiarsi in campagna nella villa di uno di loro, dove trascorreranno due settimane fra canti, banchetti e danze.
Per occupare le ore del pomeriggio, essi decidono di raccontare a turno dieci novelle ogni giorno, tranne il venerdì e il sabato. Il Decameron risulta così composto da cento novelle, raccontate appunto in dieci giorni.
Le novelle sono precedute da un proemio e da una descrizione.
I temi fondamentali dell’opera di Boccaccio sono l’amore e la fortuna.
Il Decameron è stato definito la prima “commedia umana”, perché i racconti sono sempre collegati a una situazione storica e sociale reale.

Riassunto dell'opera giornata per giornata

Proemio: l’autore presenta l’opera. Il suo scopo è quello di divertire ed intrattenere i lettori.

Introduzione: l’autore descrive la città di Firenze e il periodo storico e sociale che attraversa.

Prima giornata: novelle a tema libero.

Seconda e terza giornata: novelle a lieto fine, in cui i protagonisti superano le difficoltà della vita tramite la fortuna.

Quarta e quinta giornata: novelle dedicate al tema dell’amore, infelice nella quarta giornata e felice nella quinta giornata.

Sesta giornata: novelle dedicate ai motti di spirito, in cui i protagonisti mostrano la loro intelligenza.

Settima e ottava giornata: novelle dedicate al tema della beffa tra i coniugi.

Nona giornata: novelle a tema libero.

Decima giornata: novelle dedicate all’esaltazione dei valori di cortesia e di liberalità.

Registrati via email