Eliminato 896 punti

I virus informatici

Un virus è un programma capace di riprodursi all’interno di altri programmi o di file, per poi diffondersi nel disco fisso e infettare anche altri computer attraverso il collegamento in rete, via internet o attraverso lo scambio di supporti di memoria rinnovabile, come i CD e le chiavette USB. I virus informatici sono creati e diffusi da persone. I loro effetti possono essere di vario tipo, sempre fastidiosi e in molti casi molto dannosi; questi possono provocare un fastidioso comparire di oggetti sullo schermo, fino ad arrivare alla totale perdita dei dati nella memoria di massa. Inoltre, un virus presente nel computer può distruggere programmi e dati, mostrare falsi messaggi di allarme, cambiare le impostazioni del sistema e può modificare il funzionamento di programmi stessi. I virus informatici che girano sono migliaia e, pur essendo diversi tra di loro presentano tutti delle caratteristiche comuni:

- Un motore di riproduzione con cui il virus cerca i programmi per infettarli;
- Un meccanismo di attivazione (legato a una data o ad un evento);
- La fase distruttiva che porta al danneggiamento dei dati.
I sintomi dell’infezione dipendono dal tipo di virus. Le manifestazioni più frequenti che indicano la presenza di virus sono malfunzionamenti del computer come:
- effetti visivi e sonori strani;
- Rallentamento dell’elaborazione e la difficoltà nel salvataggio dei dati;
- Riavvio automatico del pc.
La diffusione di un virus può avvenire attraverso: una memory key, attraverso internet e attraverso la posta elettronica.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email