Unità di riferimento

I programmi GNU che hanno a che fare con la misurazione di quantità di byte, possono essere configurati facilmente per ciò che concerne il sistema di misura da utilizzare. Esiste tradizionalmente un divario tra la misurazione dei dati e il SI (il Sistema internazionale di unità).
Per cercare di mettere un po' di ordine in questa confusione, è possibile intervenire su alcune variabili di ambiente per ottenere un comportamento differente da parte dei programmi.
Attraverso la variabile di ambiente Block_Size, è possibile stabilire la dimensione di un «blocco», cioè la quantità di byte usata come unità di riferimento. In generale, se la variabile di ambiente Posixly_Correct è stata definita (indipendentemente dal suo contenuto) e la variabile Block_Size non c'è, i blocchi sono di 512 byte; diversamente, è la variabile Block_Size a prendere il sopravvento. Inoltre, se nessuna di queste variabili è presente, il blocco predefinito è di 1 024 byte.
Nel gergo che si è sviluppato nei programmi GNU, dal momento che i blocchi di 512 byte sono difficili da valutare rapidamente, si fa riferimento al concetto di «human readable» per dire che i blocchi sono da 1 024 byte. Tuttavia, la facilità di lettura che si sottintende in questo modo, è solo approssimativa, perché le convenzioni umane portano a pensare in base a una numerazione decimale. Pertanto, la variabile Block_Size, oltre che contenere un numero, che rappresenta la dimensione del blocco in byte, può contenere due stringhe ben precise, a cui viene dato un significato determinato.

Registrati via email