Tecniche di paginazione e segmentazione

Tra i metodi utilizzati per gestire la memoria in modo ottimale ed evitare la frammentazione c’è il la tecnica di paginazione. Tale tecnica consiste nel dividere sia lo spazio logico sia la memoria fisica in blocchi della stessa dimensione. I blocchi vengono detti pagine per lo spazio logico e frame (pagine fisiche).
Lo spazio logico di un processo che deve essere caricato in memoria, è già suddiviso in pagine della stessa dimensione dei frame in cui dovranno essere inserite. Una pagina di un processo può essere inserita in un qualunque frame in modo che lo spazio fisico non sia necessariamente contiguo. Affinché la tecnica sia attuabile occorre una tabella delle pagine che metta in relazione le pagine logiche di un processo con quelle fisiche, nella tabella sono riportati anche i bit di protezione in modo da essere stabilito se a una pagina si può accedere in lettura e scrittura o in lettura o in scrittura.

Altra tecnica utilizzata per ottimizzazione della memoria è la segmentazione; in tecnica lo spazio logico può essere suddiviso in un set di segmenti caratterizzati da un nome e da una dimensione. All’interno del segmento si può accedere a una qualsiasi locazione specificando l’offset dall’inizio del segmento. Per convertire un indirizzo logico in uno fisico bisogna accedere ad una tabella dei segmenti in cui è contenuta una coppia di parametri:

l’indirizzo base del segmento e il suo limite o dimensione. Per calcolare un qualsiasi indirizzo fisico a partire da quello logico, è sufficiente sommare l’offset alla base del segmento.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email