Dreke90 di Dreke90
Genius 6795 punti

Spiegazione pratica dei protocolli di comunicazione

All'interno di una comunicazione devono essere definiti protocolli che stabiliscano le caratteristiche di tutto ciò che interine nel colloquio dalle specifiche degli appartai hardware al formato dei dati che vengono trasferiti alla descrizione puntuale delle varie fasi nelle quali si articola il colloquio tra le entità.
Da un punto di vista fisico ad esempio esistono diverse tecniche per la codifica dei valori logici 0 e1.Nel caso dello standard EIA RS 232,lo 0 logico viene codificato con un livello di tensione pari a 15 V,mentre un bit a 1 corrisponde a un livello di tensione sulla linea di -15V
Con un terminologia ormai obsoleta perché mutuata dalla trasmissione con il telegrafo lo stato corrisponde a una tensione negativa viene definito come stato di MARK mentre una tensione positiva sulla linea determinata uno SPACE.
Un onda quadra non rappresenta l'onda corrispondete alla situazione reale,ma è un andamento ideale della variazione del segnale sulla linea. La non perfetta conducibilità del mezzo fisico in questo un filo di rame è l'impossibilita di passa istantaneamente da un livello di tensione all'altro determinano una andamento molti simile a quello descritto con un onda sinusoidale. Questa discrepanza rispetto alla situazione ideale implica la realizzazione dei dispositivi di comunicazione di alcuni arricchimenti tecnici che riguardano la comunicazione seriale asincrona.

Registrati via email