Ominide 319 punti

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI

per risolvere un problema si deve fare in modo che sia ben specificati almeno 3 elementi:
i dati conosciuti (imput), i risultati che si vogliono ottenere (output) e il procedimento risolutivo
(algoritmo)

ALGORITMI

un algoritmo e una seguenza di passi chew devono essere eseguiti secondo un ordine prefissato
per raggiungere il risulktato voluto.solo quando e chiaro l'obiettivo da raggiungere ( dati di outpout)
e sono a disposizione tutti le informazioni di partenza(dati di imput) e possibili definire un algoritmo.per essere ben costruito un algoritmo deve essere: finito : l'algoritmo deve essere
composto da un numero finito di passi che devono essere eseguiti un numero finito di volte.
Deterministico: l'algoritmo a seguito degli stessi input deve sempre produrre gli stessi outpout.
Non ambiguo: i singoli passi del algoritmo devono essere interpretabili in modo univico da
ogni esecutore.

Generale: l'algoritmo deve fornire la soluzione per tutti i problemi appartenenti a una certa classe.
Quindi un algoritmo puo essere visto come un insieme di passi che permettono di risolvere tutti
i problemi di una determinata classe.le componenti di un algoritmo sono i dati, cioe gli oggetti su cui operare, e le istruzioni, cioe i passi da eseguire-

I DATI
classificazione dei dati: imput: sono i dati forniti dall'esterno necessari all'elaborazione e devono
essere noti al momento dell'esecuzione.
Output: sono i risultati calcolati dall'elaboratore e comunicati all'esterno.
Interni: sono i dati utilizzati nella trasformazione compiuta dall'algoritmo,ma trasparenti all'utente.
Si tratta di dati di lavoro che non vengono forniti in output.
I dati possono essere di tre tipi: numerici: sono i dati che contengono numeri, con i quali e possibile
effettuare le operazioni aritmetiche. Si possono suddividere in: interi: dati numerici che non prevedono cifre decimali.
Interi: dati numerici che non prevedono cifre decimali.
Reali: dati numerici che prevedono cifre decimali.
Alfanumerici: sono dati che contengono le lettere cifre,caratteri speciali non utilizzabili per le
operazioni aritmetiche.
Logici e booleani: possono essere solo vero o falso e quindi si usano quando si vuole indicare
la possibilita di scelta fra due opzioni.
I dati costanti: il valore del dato rimane immutato nel tempo
Dati variabili: il valore del dato puo cambiare nel tempo.

LE ISTRUZIONI.
I passi elementari che compongono l'algoritmo sono le istruzioni che permettono di dare comandi
all'esecutore che nelk nostro caso e il computer.
Istruzioni di lettura: permette di assegnare a una variabile un valore la sua digitazione sulla

tastiera del computer-
Istruzione di scrittura: permette di visualizzare sul video un messaggio o il valore di una variabile.
Istruzione di assegnazione:permette di assegnare in diversi modi un valore a una variabile.
Per indicare l'assegnazione viene utilizzato il simbolo ← oppure il simbolo =

I DIAGRAMMI A BLOCCHI
Un metodo molto usato per rappresentare gli algoritmi e il diagramma a blocchi o flow-chart,
dove a ogni simbolo corrisponde un preciso tipo di operazione.

LA SIMULAZIONE DEGLI ALGORITMI
per valutare la validita dell'algoritmo puo essere utile lka sua simulazione che si esegue seguendo
passo passo l'algoritmo prorpio come fara il computer dovendo eseguire il programma.

LA STRUTTURA DI SELEZIONE.
La struttura di selezione o il controllo permette di impostare nel algoritmo percorsi diversi in base
a condizioni che possoino essere o meno verificate nel corso dell'esecuzione stessa.

RETI INFORMATICHE
Il concetto di base delle reti e la possibilita di condividere delle risorse. Si passa quindi da sistemi
centralizzati a sistemi distribuiti dove le singole postazioni si chiamano nodi( un nodo e un qualsiasi
dispositivo hardware del sistema che puo comunicare con gli altri dispositivi della rete mediante dei collegamenti , link).

TOPOLOGIE DI COLLEGAMENTO
LAN : un insieme di sistemi collegati tra loro che normalmente appartangono alla stessa
organizzazione e sono dislocatio in un aria territoriale limitata e privata
WAN : una rete geografica con un numero molto grande di computer collegati tra loro.
MAN: ha caratteristiche simili alle WAN ma ha estewnsioni limitate a quella di una citta
le reti sono collegate da vari tipologie di nodi:
anello : i nodi sono collegati circolarmewnte a formare un anello.ogni nodo e quindi direttamente collegato con il nodo precedente e con quello succesivo tramite modalita punto – punto.

Un nodo puo comunicare con un altro solo passando attravwerso i nodi intermedi, la comunicazione
puo avvenire in una sola direzione o in entrambre, l'organizzazione fisica e molto semplice ma se un nodo e guasto o non e attivo tutta la rete non funziona.
Bus: e un collegamento multipunto dove esiste una via di comunicazione principale chiamata dorsale a cui i vari nodi si possono collegare. Il software di gestione e in genere piu complesso
Stella: esiste un nodo centrale che fa da controllore e smistatore tutti gli altri nodi per comuniocare tra loro devono passare dal nodo principale.questa topologia e molto facile ma lo svantaggio
che se non funziona il nodo centralke tutti gli altri non funzionano.
Maglia: ciascun nodo e connesso con almeno un altro della rete tutti i nodi sono quindi raggiungibili anche se non im modo diretto.

APPARATI DI RETE
per collegare piu nodi tra loro in modo da costiituire una LAN sono necessari una scheda di rete su ogni nodo e dei cavi di connessione, oltre a un dispositivo hardware a cui arrivano tutti i cavi.
Per collegare piu reti tra loro si deve utilizzare: HUB (concentratore) ha il compito di ricevere
le informazioni dai v ari nodi presenti sulla rete e di rimandarle agli nodi collegati alle sue porte.
SWITGH: sono apparecchiature maggiormente sofisticate rispetto agli HUB. Essi sono in
grado di analizzare il contenuto dei pacchetti di datri ricevuti e di inoltrarli solo hai reali destinatari
riducendo in tal modo il traffico superfluo nella rete.

BRIDGE
si tratta di un dispositivo che permette di collegare tra loro retei differenti purche utilizzino lo stesso protoco,llo permettono quindi la suddivisione di grosse reti creando sotto reti in modo da facilitare

la gestione e il controllo delle stesse.

ROUTER
(instradatore) e un dispositivo hardware che si occupa di far comunicare tra di loro reti differenti e eterogenei.

INTERNET E IL WWW

internet : insieme di computer e reti interconessi in tutto il mondo. Per collegarsi a internet bisogna
avere :
computer , linea telefonica, moden , fornitore di accesso, programmi.
Le pagine web sono organizzate e strutturatwe in siti e per navigare tra le pagine web e i vari siti si seguono il link (collegamenti)
WWW. Insieme delle pagini consultabili in internet utilizzanso un apposito browser
MULTIMEDIALE: qualsiasi documento che contenga diversi tipi di dati.
Le linee telefoniche utilizzate per trasmettere dati attraverso il computer possono essere di tipo analogico o digitale
PSTN: o linea commutata. E la rete telefonica pubblica tradizionale
ISDN. E una rete digitale a servizi integrati, che utilizza la rete telefonica tradizionale ma trasmette dati digitali.
ADSL: consente di trasmettere dati e informazioni digitali ad alta velocita.
La connessione a internet avviene nel seguente modo:
il moden trasforma i segnali digitali che provengono dal computer in segnali analogici che possono essere trasportati sulla linea telefonica tradizionale. I dati attraversano la linea telefonica e vengono ritrasformati in segnali digitali dal moden del computer che li riceve. Questo processo si chiama modulazione/demodulazione.
La velocita di trasferimewnto dei dati nella rete si misura in dps.
INTERNET la rete delle reti.
L'accesso all'ambiente esterno deve sempre avvenire attraverso la rete di telecomunicazioni.
Il gestore di servizi viene definito ISP (fornitore di servizi Internet).
La modalità di interazione viene denominata “architettura client-server” e indica in generale un'applicazione informatica che è costituita da due moduli comunicanti e distinti, che collaborano tra loro per eseguire un certo compito rischiesto daal'utente.

Il client è un programma dotato di un'interfaccia che consente all'utente di specificare le richieste di ricerca (si trova sul computer locale). Il server si occupa solo dell'archiviazione e dell'invio dei dati al client che li ha richiesti (si trova sul sistema remoto).
Un protocollo è un'insieme di regole che consentono la comunicazioni tra piatrtaforme.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email