Genius 4330 punti

La gestione delle immagini

I tre problemi principali circa la gestine e i formati delle immagini sono:
1. La creazione
2. La modifica
3. Il salvataggio

Creata con un programma di disegno o un immagine preesistente. Modificata con un programma di fotoritocco, con un software per la conversione da un formato ad un altro. Salvata in un file la cui estensione dipende dal tipo di applicazione usata. Le immagini Bitmap, dette anche aster, sono generate da programmi di elaborazione e di acquisizione dell’immagine che utilizzano una griglia di pixel per la rappresentazione. A ciascun pixel vengono assegnati una posizione specifica e un colore.
Le Immagini Vettoriali create con i programmi di disegno tecnico caratterizzate da linee e curve definite da entità matematiche dette vettori. Le caratteristiche fondamentali di un immagine sono:
* la risoluzione (numero di pixel per pollice).
* Il numero dei colori, ogni formato grafico ha un numero tipico di colori che indica quanti bit sono necessari per memorizzare un punto. * La dimensione ossia il valore in altezza e in larghezza dell’immagine.

I formati delle immagini
*Loss Less: Sono le immagini senza perdita di informazione, viene salvata così come è memorizzata in modo da mantenere le caratteristiche dell’originale. In questa categoria troviamo le immagini con il formato bmp, dove ogni colore è associato ad un numero: es. per un’ immagine a 256 colori è sufficiente un bite per pixel.
* Lossy: con perdita d’informazione, in questo formato viene salvata con l’eliminazione delle informazioni meno rilevanti.
Tra queste vi è il JPEG utilizzato in internet che riduce lo spazio di memoria.
* Gif: immagini per le pagine web che permette animazioni. clipart hanno estensione wmf (Windows Meta File).
* Campionamento: operazione di misurazione dell’intensità del segnale acustico. La frequenza di campionamento può essere di 11hkz (11000 campionamenti al secondo, 22hkz o 44hkz.

Registrati via email