Dreke90 di Dreke90
Genius 6795 punti

Gli operatori algebrici in SQL.

Gli operatori di selezione (taglio orizzontale),proiezione (tagli verticale)e giunzione (Join)vengono implementati in SQL attraverso il comando select,che a buon diritto può essere considerato l'istruzione SQL più importante e più utilizzata nell'interrogazione dei dati di un database.
Il comando select agisce su una o più tabelle del database e fornisce in uscita una nuova tabella. La sintassi di base del comando select e la seguente:

SELECT [DISTINCT] NomeAttributo/i
FROM NomeTabella/e
[WHERE Condizione/i];

Il comando SELECT può presentare anche altre parole chiave. Possiamo per ora osservare che:

L'attributo o gli attributi che seguono il comando select sono quelli utilizzati per eseguire l'operazione di taglio verticale e quindi andranno a costituire la tabella risultante. In alternativa si può utilizzare il simbolo”*”per indicare che si vogliono nella tabella risultante tutti gli attributi delle tabelle in ingresso al comando select ,senza effettuare quindi alcuna operazione di proiezione.

La clausola Distinct non è obbligatoria e se specificata indica che le righe duplicate nella tabella in uscita vanno eliminate.

La tabella o le tabelle che seguono la clausola From sono quelle in ingresso al comando select e sulle quali sarà eseguita l'elaborazione (se sono specificate più tabelle se intende che si vogliono effettuare uno o più operazioni di giunzione).

La condizione o le condizioni che seguono la clausola where sono quelle applicate durante l'elaborazione delle tabelle per eseguire le operazioni di taglio orizzontale e di giunzione. La Clausola where può anche non essere specificata ,nel qual caso si intende che non si vogliono effettuare operazioni di selezione e di giunzione.

La tabella risultante da un'operazione di Select può essere visualizzata,salvata in una nuova tabella oppure stampata,a seconda di come è utilizzato il comando SQL.

Registrati via email