Sapiens 3012 punti

Gestione delle periferiche di input e output

La gestione dei dispositivi periferici viene affidata al sistema operativo.
Per dispositivi periferici intendiamo le unità collegate al computer che non sono dotate di un sistema di calcolo.
I dispositivi periferici si dividono in:
- dispositivi per l'input;
- dispositivi per l'output;
- dispositivi di memorizzazione.
I dispositivi di input trasformano l'informazione esterna in dati utilizzati dal computer, come ad esempio la tastiera.
I dispositivi di output invece, trasformano i dati del computer in modo tale che li possano utilizzare gli utenti, come ad esempio la stampante.
I dispositivi di memorizzazione sono la memoria di massa, come ad esempio l'unità disco.
E' necessaria la presenza di un meccanismo che permetta la condivisione dei dispositivi. A tale scopo possiamo classificare i dispositivi in:

- dispositivi dedicati;
- dispositivi condivisi;
- dispositivi virtuali.
I dispositivi dedicati possono essere utilizzati da un solo processo alla volta (come ad esempio la stampante).
I dispositivi condivisi possono essere utilizzati da più processi contemporaneamente (come ad esempio l'unità disco).
I dispositivi virtuali simulano i dispositivi reali.
La verifica d'accesso si attua per controllare che il processo sia autorizzato all'uso del dispositivo. La scheduling d'accesso si attua per gestire la coda dei processi che richiedono l'uso del dispositivo.

Registrati via email