Sapiens 3012 punti

I modelli di dati

Esistono tre tipi di modelli di dati:
- concettuali;
- logici;
- fisici.
Per i modelli concettuali vengono utilizzati nozioni di livello alto. Questo tipo di modello è simile al modo di pensare dell'uomo. Il modello concettuale più diffuso è il modello E-R, cioè, il modello entità - relazione.
Per i modelli logici vengono utilizzate nozioni di livello intermedio (record, tabelle..). Il modello logico più diffuso è il modello relazionale.
Per i modelli fisici vengono utilizzate nozioni del livello dei file e delle memorie di massa.
Molto spesso i dati inseriti in questi modelli devono rispettare dei vincoli di integrità.
Ogni modello possiede una propria struttura dei dati.
Si definisce schema di dati la descrizione della struttura dei dati e dei vinvoli di integrità.

Si definisce istanza l'insieme dei dati strutturati secondo uno schema.
Con una base di dati è possibile utilizzare i dati per diverse applicazioni.
Inoltre, possono accedervi vari utenti ma con le dovute autorizzazioni.
Devono esistere anche dei meccanismi per la sicurezza e il ripristino dei dati.
Affinchè si verifichi tutto ciò occorre utilizzare il DBMS, un insieme di programmi che gestiscono le informazioni memorizzate su un supporto di memoria di massa.
Ad un sistema informatico basato sul DBMS si rivolgono quattro classi di utenti: operatore, utente sofisticato, programmatore e amministratore.

Registrati via email