Dreke90 di Dreke90
Genius 6795 punti

Titolo dell'appunto

I meccanismi per il salvataggio e l'eventuale recupero dei dati devono essere adattati alla dimensione e alle caratteristiche del database.
Supponendo di avere a che fare con un database di limitata capacitò di occupazione di memoria,si potrebbe pensare ad esempio di effettuare un backup completo delle sue informazioni su nastro ogni sera al termine della giornata lavorativa,ricreando ogni mattina un nuovo transaction log per registrare le operazioni di aggiornamento dei dati effettuate quotidianamente. In caso di guasti,sarà possibile recuperare il contenuto della base di dati partendo dall'ultimo backup completo (quello della sera precedente) e lanciando la procedura di restore del DBMS che ricostruirà, utilizzando le informazioni del transaction log del giorno corrente, le operazioni di modifica dei dati effettuate durante la giornata, sino a riportare il sistema in uno stato consistente precedentemente al momento del guasto.

Se invece si sta elaborando un database di grosse dimensioni,conviene effettuarne il backup completo su nastro,ad esempio a intervalli settimanali,e integrarlo ogni giorno,a fine lavoro,con un backup differenziale.
Ogni mattina sarà poi creato un nuovo transaction log per registrare le operazioni quotidiane di aggiornamento dei dati.
In caso di malfunzionamenti, attraverso l'ultimo backup completo,il backup differenziale(quello della sera precedente) e il transaction log (del giorno corrente), il DBMS ripristinerà le informazioni sino a riportare il sistema in uno stato consistente precedente al momento del malfunzionamento.
Anche per il backup i moderni DBMS offrono al DBA interfacce grafiche con cui programmare le strategie di salvataggio e recupero dei dati più adeguate,selezionando quali tabelle devono essere copiate,con quale frequenza,su quale supporto.

Registrati via email