Dreke90 di Dreke90
Genius 6795 punti

Database

Per poter manipolare i dati salvati nelle tabelle di un database il dbms metta a disposizione degli utenti una serie di linguaggi che consentono di svolgere le principali funzioni dalla dichiarazione delle strutture dati alla definizione delle chiavi,dal caricamento delle tabelle alla loro visualizzazione in maschere dall'elaborazione dei dati alla loro stampa in report predefiniti dalla gestione della sicurezza negli accessi al salvataggio dei dati.
Il DBMS contiene,tra i moduli software che compongono, un traduttore in grado di interpretare i comandi che l'utente fornisce per l'esecuzione delle sue richieste i linguaggi speciali utilizzati per i data base possono essere cosi classificati:
Linguaggi per la definizione dei dati (DDL data definiti-on language),per la dichiarazione delle tabelle,degli attributi e dei lori tipi di dati,delle chiavi,delle relazioni tra le tabelle e dei vincoli sui dati.

Linguaggi di controllo dei dispositivi di memorizzazione dei dati (DMCL, device media control language),per la definizione delle corrispondenze tra le strutture fisiche del database e i supporti di memorizzazione utilizzati.

Linguaggio di controllo dei dispositivi (DCL,Data Control Language),per stabilire i diritti di accesso consentiti agli utenti.

Linguaggio di manipolazione dei dati (DML ,Data Manipolation Language)per lo sviluppo di software per l'elaborazione dei dati del database (inserimento cancellazione modifica ricerca visualizzazione e stampa.)

linguaggio di interrogazione (QL Query Language),per la scrittura di interrogazioni interattive di facile realizzazione per la ricerca dei dati nel database

l'evoluzione dei DBMS ha portato a modificare in buona parte l'insieme delle definizioni appena date per arrivare a una maggiore integrazione e semplicità d'uso e a una gestione molto più potente del database.
Il successo del linguaggio SQL (Structured Query Language),ormai diventato lo standard dei linguaggi usati nei database relazionali,è dovuto non solo alla sua potenza e velocità di elaborazione e alla sua sinteticità di programmazione,ma anche al fatto che in un solo strumento sono contemporaneamente racchiuse più caratteristiche,rendendo il lavoro dell'utente e del programmatore molto più semplice e lineare. l'SQL,infatti ,svolge in contemporanea le funzioni di DDL,DMLC,DCL,DML e QL,superando di fatto le divisioni che esistevano tra i i linguaggi speciali usati in precedenza.

Registrati via email