giggikr di giggikr
Erectus 761 punti

Proposizione Temporale

E’ una subordinata circostanziale che indica il rapporto di tempo fra 2 fatti, ovvero indica se un fatto è posteriore, anteriore o contemporaneo all’altro.

Esplicita : Quando, mentre, dopo che + verbo modi finito
Implicita : Dopo, prima di + infinito oppure espresso con il gerundio

E’ introdotta da:
CUM: quando + indicativo (posteriorità)
DUM: mentre + indicativo, ma nella traduzione bisogna adattare il verbo alla sintassi italiana (contemporaneità)
POSTQUAM: dopo che (anteriorità)

Proposizione Causale

E’ una subordinata circostanziale che esprime la causa, il motivo, che ha determinato l’azione della principale.

Esplicita à perché, poiché, dal momento che, dato che
Implicita à gerundio oppure per + infinito

E’ introdotta da
QUIA, QUOD, QUONIAM +INDICATIVO (di norma) poiché, perché, dal momento che

Perifrastica Attiva

Il participio futuro unito con le covi del verbo SUM da origine a una coniugazione verbale completa detta perifrastica attiva che esprime l’idea di imminenza, intenzionalità o predestinazione.
Si traduce con

Imminenza:
stare per, essere sul punto di, essere in procinto di, accingersi a + INFINITO

Intenzionalità:
Avere intenzione di, essere intenzionato a + INFINITO

Predestinazione:
Essere destinato a + INFINITO

Proposizione Finale

E’ una subordinata circostanziale che indica il fine, lo scopo a cui tende l’azione enunciata nella principale.

Esplicita: perché, affinché + CONGIUNTIVO

Implicita: per, a, allo scopo di, al fine di + INFINITO

Si costruisce con:
UT/NE + Congiuntivo presente ( se nella principale c’è un tempo principale:PRESETE O FUTURO)
UT/NE + Congiuntivo imperfetto (se nella principale c’è un tempo storico:IMPERFETTO, PERFETTO, PICCHEPERFETTO)

Registrati via email