Genius 13051 punti

Particolarità del complemento di stato in luogo

Stato in luogo: Si esprime con “in+abl. / sub+abl. / apud+acc.
Particolarità: con i nomi di città, e piccola isola appartenenti alla 1° e 2° decl. Si usa “ Gen. locativo”.
Il locativo era un caso che possedeva l’ antica lingua indoeuropea per esprimere lo stato in luogo.
- con i nomi propri di città che si declinano al plurale lo stato in luogo è espresso dall’ abl. Sempl.

N.B
Sono tipiche le espressioni “Humi” = a terre, per terra, “Domi” = a casa o in patria, “Ruri” = in campagna da cui infatti il termine rurale ed è una forma cristalizzato che esprime lo stato in luogo, “Domi bellique” = in pace e in guerra.

Lo stato in luogo può essere anche espresso da altre prep. che reggono l’ acc: Ante, Circum

Es: in+abl
1. Caesar in gallia pugnavit.
sogg. in+abl.s p.v
st. in luogo 3.p.s
Cesare combatte in gallia.
Sub+abl.
1. Sub radicibus montis aqua decorit.
Sub+abl.pl + gen. loc. sogg. p.v
St. in luogo
L’ acqua corre ai piedi del monte.
2.Consule Castra Posuit apud ripas fluminis.
sogg. acc.n pl p.v pf apud+acc f pl gen.decl
3ps pono,-i c.St in luogo
Il console sistemò l’ accampamento presso le rive del fiume.

• Gen. locativo:
1. Rombus Romae regnavit
sogg. gen. loc p.v pf att. 3ps
Rombo regnò a Roma.
2. Mediolani multa aedificia sunt.
Gen. loc attr.+ nom. n. copula
pl Pl
A Milano ci sono molti edifici.
3. Athenis mira deorum templa erant.
St. in attr. gen.m acc.n p.v impf.
luogo pl pl att

Ad Atene c’erano splendidi templi degli dei.

Registrati via email