Apposizione del nome geografico

Una particolare forma di apposizione è quella che si accompagna al nome proprio di
una località geografica, come nelle espressioni:

urbs Roma = la città di Roma
flumen Tiberis = il fiume Tevere
insula Creta = l'isola di Creta

Come si vede, in italiano alcune di queste espressioni hanno il nome proprio preceduto dalla preposizione "di", il che ha indotto a creare l’artificiosa nozione di "complemento di denominazione", ribaltando il rapporto fra sostantivo e apposizione. Viceversa, come nell'espressione "il fiume Tevere", l'apposizione è "fiume", così nell'espressione "la città (di) Roma" il termine "città" assolve alla stessa funzione logica. In latino, dunque, i due sostantivi, quello proprio e quello comune, si troveranno nello stesso caso.

Registrati via email