Mito 120308 punti

Il caso locativo

Nella lingua indoeuropea primitiva esisteva anche un caso, che i grammatici chiamano locativo, usato per indicare il complemento di stato in luogo: in latino esso, come l'altro caso perduto dell'indoeuropeo, lo strumentale, è confluito nell'ablativo. Rimangono però nel latino classico, alcuni residui del locativo, la cui desinenza originariamente era -i per tutte le declinazioni, trasformatasi poi in -ae nei nomi della prima.

Si può dunque dire che il locativo è rimasto:

- nei nomi di città e di piccola isola singolari della prima e della seconda declinazione, dove corrisponde al genitivo:
Romae = a Roma ; Mediolani = a Milano.

- in tre nomi comuni:
domi = in casa ; humi = in terra ; ruri = in campagna.

Registrati via email