Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Seconda declinazione - Sostantivi in -er

Piccolo appunto sui sostantivi in -er della seconda declinazione: la declinazione dei sostantivi che perdono e che non perdono la -e- nel corso della flessione, e del sostantivo vir.

E io lo dico a Skuola.net
La seconda declinazione latina - Sostantivi in er

I sostantivi in -er della seconda declinazione si suddividono in due gruppi:
1) nomi che conservano in tutta la declinazione la -e- che precede la -r del nominativo (es. puer, pueri, il ragazzo);
2) nomi in cui la -e- compare soltanto nel nominativo e vocativo singolare (es. ager, ageri, il campo).

Gruppo 1
singolare: puer, pueri, puero, puerum, puer, puero
plurale: pueri, puerorum, pueris, pueros, pueri, pueris

Gruppo 2
singolare :ager, agri, agro, agrum, ager, agro
plurale: agri, agrorum, agris, agros, agri, agris

Il sostantivo vir, viri (l'uomo) esce al nominativo e vocativo singolare in -ir anziché in -er, ma si adegua alla declinazione regolare in tutti gli altri casi:
singolare: vir, viri, viro, virum, vir, viro;
plurale: viri, virorum, viris, viros, viri, viris.

Per sapere se i nomi in -er conservano oppure no la -e- nel corso della declinazione, basta osservare la forma del genitivo riportata dal vocabolario (ad esempio vesper,-eri, la sera, conserva la e; faber, -bri, il fabbro, la perde).
Contenuti correlati
Registrati via email