sedia90 di sedia90
Genius 9848 punti

IL COMPARATIVO

In latino i gradi della comparazione si rendono nei modi seguenti.

• COMPARATIVO DI UGUAGLIANZA: tam o aeque o ita + aggettivo al grado positivo;
2° termine di paragone o complemento di paragone: quam o ac o ut + caso del 1° termine.
Es. Paulus tam generosus est quam Marcus.
Paolo è generoso quanto Marco.

Paulus aeque generosus est atque animosus.
Paolo è generoso quanto coraggioso.

• COMPARATIVO DI MINORANZA: minus + aggettivo al grado positivo;
2° termine di paragone o complemento di paragone: quam + caso del 1° termine.
Es. Paulus minus generosus est quam Marcus.
Paolo è meno generoso di Marco.

Paulus minus generosus est quam animosus.
Paolo è meno generoso che coraggioso.

• COMPARATIVO DI MAGGIORANZA: radice dell’aggettivo al grado positivo più i suffissi;

- ior per il maschile e il femminile,
- ius per il neutro.
2° termine di paragone o complemento di paragone: quam + caso del 1° termine, oppure ablativo semplice.
Es. Paulus genero sior est quam Marcus/Paulus genero sior est Marco.
Paolo è più generoso di Marco.

Paragone fra due aggettivi
1° termine: magis + aggettivo al grado positivo,
2° termine: quam + aggettivo al grado positivo;

oppure:
1° termine: aggettivo al grado comparativo,
2° termine: quam + aggettivo al grado comparativo;
Es. Paulus magis generosus est quam animosus/Paulus genero sior est quam animosior.
Paolo è più generoso che coraggioso.

Registrati via email