Sapiens 2037 punti

Genitivo di stima e valore morale

Il genitivo di stima e valore morale si ha con i verbi estimativi che significano:
- stimare, considerare (aestimo,habeo,duco) e valere (sum),
- per indicare la misura della stima, nelle forme avverbiali magni/pluris(molto), parvi/minoris (poco meno) e, nello stile familiare: flocci,assis (pochissimo).
Talvolta è in concorrenza con l'ablativo: - aestimo nell'espressione;
- pro nihilo esse(non valere niente).
Si ricordi infine l'espressione [
b]est tanti + proposizione infinitiva(soggettiva) = vale tanto.

Registrati via email