Ominide 123 punti

Aggettivi Distributivi

Gli aggettivi distributivi appartengono anch'essi alla classe degli aggettivi;
per il loro significato non possono avere che il plurale.
I distributivi si usano anche nei seguenti casi:
Quando si trovano in unione con un sostantivo difettivo di singolare (pluralia tantum); in tal caso però hanno valore di numeri cardinali.

Es: due accappamenti = bine castra; quattro culle= quaternae cunae.

Quando si tratta di cose che ordinariamente si considerano in numeri di due, cioè quando si tratta di un paio.

Es: due orecchie/due occhi = binae aures/bini oculi.

Avverbi Numerali

Come per i distributivi, anche per gli avverbi numerali manca alla lingua italiana una forma propria corrispondente a quella latina, per cui bisogna ricorrere ad una perifrasi: semel = una volta; bis = due volte; ter = tre volte e così via. A partire da quinquies gli avverbi numerali finiscono tutti in -ies. Come tutti gli avverbi, anche gli avverbi numerali sono indeclinabili.

Registrati via email