Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Proposizioni - Subordinate

Soggettiva, oggettiva, interrogativa indiretta, relativa, temporale, causale e finale

E io lo dico a Skuola.net
Varie tipologie di subordinate
Subordinata soggettiva
La subordinata soggettiva è la subordinata che svolge la funzione di soggetto rispetto al predicato della reggente.
Le subordinate soggettive sono rette:
- da verbi impersonali o usati in forma impersonale: importa, sembra, basta, accade, si dice, si teme…;
- da predicati nominali: è necessario, è importante, è vero, è usanza, è bene… .

Subordinata oggettiva
La proposizione oggettiva è la subordinata che svolge la funzione di complemento oggetto rispetto al predicato della reggente.
Le subordinate oggettive sono rette da verbi ke esprimono:
- affermazioni, dichiarazioni, conoscenze: dire, dichiarare, sapere, informare…;
- opinioni: pensare, ritenere, credere, supporre…;
- percezioni o ricordi: vedere, sentire, percepire, ricordare, dimenticare…;
- volontà e sentimenti: desiderare, sperare, ordinare, permettere, temere… .

Subordinata interrogativa indiretta
La proposizione interrogativa indiretta è la subordinata che esprime una domanda o un dubbio in forma indiretta.
Le interrogative indirette dipendono da:
- verbi che esprimono un domanda: chiedere, domandare, informarsi;
- verbi di tipo assertivo-enunciativo: dire, sapere, spiegare;
- verbi che esprimono un dubbio o un’incertezza: dubitare, ignorare, nn sapere.

Subordinata relativa
La proposizione relativa è una subordinata introdotta da un pronome o da un avverbio relativo che completa o chiarisce il significato di un elemento della reggente.

Subordinata temporale
La proposizione temporale è la subordinata che indica il tempo o la circostanza in cui avviene quanto è espresso dalla reggente.
Tra la reggente e la temporale può esserci un rapporto di:
- anteriorità: prima di partire...;
- posteriorità: dopo che c’era stato...;
- contemporaneità: mentre papà lavora... .

Subordinata causale
La proposizione causale è la subordinata che indica la causa o la ragione del fatto o della situazione espressi nella reggente.
Es: per aver mangiato troppi cioccolatini sono stato male tutto il giorno.

Subordinata finale
La proposizione finale è la subordinata che indica il fine, l’obiettivo dell’azione espressa nella reggente.
Es: richiamerò Luca perchè vi raggiunga al campo da calcio.
Registrati via email