Ominide 1144 punti

I modi indefiniti del verbo: i modi verbali

I modi verbali indicano il punto di vista dell'emittente a proposito della realtà di cui parla: grazie alle sue caratteristiche di forma, un verbo può segnalare il modo in cui si verifica una situazione o si svolge un evento.
Si distinguono in modi finiti e indefiniti.

I modi finiti

I modi finiti sono quattro e presentano, attraverso specifiche desinenze, forme distinte per tempo, persona e numero:

- L'indicativo: esprime la realtà e la certezza.
Es.
Sara canta.
- Il congiuntivo: esprime opinioni, possibilità, desideri, dubbi.
Es.
Cantasse ancora Sara!
- Il condizionale: esprime possibilità, ipotesi condizionate dal verificarsi di un altro evento.

Es.
Sara canterebbe, se fosse qui.
- L'imperativo: esprime comandi, esortazioni o inviti.
Es.
Sara, canta!

I modi indefiniti

I modi indefiniti sono minori rispetto a quelli infiniti, essi infatti sono tre e presentano semplici distinzioni di tempo (presente e passato) e, tranne il participio, ignorano la persona e il numero o il genere.
Sono chiamate anche forme nominali del verbo, perchè funzionano spesso come nomi e aggettivi:

- Infinito: (cantare e aver cantato).

- Participio: (cantare e cantato).

- Gerundio: (cantando e avendo cantato).

Registrati via email