Alex94 di Alex94
Sapiens 2332 punti

Proposizione Oggettiva

La proposizione oggettiva è una subordinata che fa da complemento oggetto della reggente, essa dipende da i reggenti il cui predicato indica pensieri, opinioni o sentimenti. In particolare, può dipendere da:

• Verbi enunciativi o dichiarativi, come dire,
affermare proclamere, informare, rivelare, raccontare, riferire, promettere,scrivere,telegrafare, telefonare,rispondere,negare etc.

• Verbi che indicano percezione o ricordo come
vedere, sentire, udire, percepire, accorgersi, capire, dimenticare etc.

• Verbi o locuzioni costituite dal verbo essere più un aggettivo indicanti opinione come
credere, pensare, ritenere, giudicare, supporre, ipotizzare, essere conscio, essere convinto etc.

• Verbi che esprimono volontà, speranza, desiderio, timore come
volere, desiderare, sperare, comandare, vietare, impedire, proibire, permettere, concedere, promettere, temere etc.

Nella forma esplicita l’oggettiva è introdotta dalla congiunzione subordinativa che ed ha il verbo:
• All’indicativo se la reggente annuncia un fatto come reale o certo;
• Al congiuntivo se la reggente presenta il fatto come un opinione o un'ipotesi;
• Al condizionale se la reggente presenta il fatto come possibile;
L’ggettiva implicita è introdotta dalla preposizione di e ha il verbo all’infinito.

Registrati via email