Mito 120308 punti

Making an invitation or an offer: want/would like

1) Want e would like sono le forme normalmente usate per esprimere volontà.

2) Essi hanno le stesse costruzioni:
- possono essere seguiti da un complemento oggetto;
- possono essere seguiti da un infinito con to;
- possono essere seguiti da una costruzione oggettiva, cioè da complemento oggetto + infinito.

3) Want e would like sono usati per fare un invito o un'offerta, anche se would like è più cortese e più formale.

4) Dopo want, would like, would love l'infinito può essere sottinteso se è riferito ad un verbo precedentemente espresso. La particella to dev'essere invece mantenuta.

5) Want non è un verbo modale e ha una coniugazione regolare.

6) Would like è il condizionale di like e può quindi avere una coniugazione presente e una passata. Esistono tre modi per formare il passato di would like:
- would have liked to + infinito;
- would like to have + participio passato;
- would have liked + participio passato.

Offering to do something: shall/will/can/could

1) Per offrirsi di fare qualcosa è possibile usare i modali shall, will, can, could. La scelta dipende dai diversi livelli di formalità; qui di seguito sono in ordine dal meno al più formale:
can ---> will ---> shall ---> could

2) Anche le risposte vanno adattate secondo il livello di formalità della domanda posta.

Asking to do something: will/would

1) Will e would, oltre che come ausiliari, possono essere usati come modali per chiedere a qualcuno di fare qualcosa, per esprimere cioè delle richieste.

2) Anche can e could possono essere utilizzati per esprimere delle richieste.

3) Come forma di cortesia è anche possibile usare una domanda negativa, per la quale è prevista una risposta affermativa.

4) Esistono diverse forme indirette per fare una richiesta. Ecco un elenco delle più comuni, in ordine cresciente di formalità:
- I wouldn't mind = non mi dispiacerebbe;
- I wonder if you'd mind /b] = mi domando se ti dispiacerebbe;
- Would you be so kind as/enough to = saresti così gentile da;
- I would be extremely grateful if = ti sarei estremamente grato se;
- I wonder if you would kindly = mi chiedo se potreste gentilmente... .

Making suggestion: shall/what about/why not?

1) Il modale shall è usato per fare proposte.

2)Esistono naturalmente delle altre forme per esprimere proposte, che non richiedono l'uso dei modali:
- what/how about = che ne dici;
- why don't we...? = perchè non...?

3) Se la proposta è un'esortazione, si utilizza:
- let's + forma base del verbo;

To want + object + infinitive

1) La costruzione italiana volere che + congiuntivo si rende in inglese con la costruzione oggettiva.

2) Questa costruzione è usata con i verbi di volontà:
- want;
- like, love, prefer (spesso al condizionale);
- expect (aspettarsi, esigere, pretendere);
- wish (formale);
- con altri verbi quali wait for, allow, permit, forbid, force, need.

Expressing wishes: wish

1) Wish esprime il desiderio di fare qualcosa ed è quindi normalmente seguito da un verbo. Wish non è un verbo modale ed è coniugato come verbo regolare, per lo più al presente e al passato.

2) Wish può essere seguito da un complemento oggetto solo in forme di augurio.

3) Per esprimere desideri wish ha tre costruzioni possibili:

- per esprimere il desiderio di cambiare una situzione presente, quando si tratta di un desiderio irrealizzabile o difficilmente realizzabile:
soggetto + wish + soggetto + verbo (past simple o past continuous o could + infinito);

- per eprimere un rimpianto, il desiderio irrealizzabile si cambiare una situazione passata:
soggetto + wish + soggetto + verbo (past perfect o cuold have + participio passato);
in questo caso si può anche usare if only;

- per esprimere un desiderio realizzabile che qualcuno faccia o non faccia qualcosa, che qualcosa accada o non accada; non può essere riferito a se stessi (il soggetto di wish deve cioè essere diverso dal soggetto di would):
soggetto + wish + soggetto + would + infinito.

Registrati via email