ale92t di ale92t
Genius 4788 punti

LE PROPOSIZIONI
DICHIARATIVA - FINALE - CONSECUTIVA


LA PROPOSIZIONE DICHIARATIVA

La proposizione dichiarativa è una proposizione subordinata che può avere, nei confronti del verbo della reggente, funzione di soggetto (proposizione soggettiva) o di complemento oggetto (proposizione oggettiva).
In greco le proposizioni oggettiva e soggettiva possono avere una forma implicita o esplicita:
-implicita: presenta semplicemente, come in latino, il verbo all'infinito e il soggetto in accusativo. Ecco un esempio:
Ὁ φιλόσοφος λέγει ἐν τῇ σοφίᾳ εἶναι εὐδαιμονίαν: il filosofo dice che la felicità è nella sapienza.
-esplicita: la proposizione è introdotta dalle congiunzioni ὃτι e ὡς, seguite dal verbo al modo indicativo. L'esempio precedente diventerà:

Ὁ φιλόσοφος λέγει ὡς ἐν τῇ σοφίᾳ ἐστίν εὐδαιμονία: il filosofo dice che la felicità è nella sapienza

LA PROPOSIZIONE FINALE

La proposizione finale è una proposizione subordinata che esprime lo scopo e il fine che si vuole raggiungere per compiere l'azione espressa nella reggente.
Essa in greco viene introdotta dalle congiunzioni ἳνα, ὃπως, ὡς, seguite dal congiuntivo o dall'ottativo. la negazione è μή.
Esempio:
Οἱ διδάσκαλοι τούς μαθητάς παιδεύουσι ἵνα καλοκἀγαθοι πολῖται γίγνωνται/γίγνοιντο
I maestri educano gli allievi perchè diventino onesti e buoni cittadini

LA PROPOSIZIONE CONSECUTIVA

La proposizione consecutiva è una proposizione secondaria che esprime la conseguenza di ciò che viene indicato nella proposizione reggente.
In greco la proposizione consecutiva, che è anticipata nella reggente da avverbi come οὕτω, οὕτως o aggettivi dimostrativi come τοιοῦτος, viene introdotta dalla congiunzione ὥστε o, più raramente, ὡς + il modo indicativo con negazione οὐ se la conseguenza viene considerata come un fatto reale, oggettivo (consecutiva esplicita), mentre troveremo l'infinito con negazione μή se la conseguenza viene vista come supposta o come pensata indipendentemente dal suo effettivo realizzarsi (consecutiva implicita); in questo caso il soggetto della consecutiva è espresso in accusativo.

Esempi:
Οὕτω κακῶς διακείμεθα ὥστε οὐδεν πρᾶξαι δυνάμεθα
Versiamo in condizioni così brutte che non possiamo ottenere nulla;

Οὕτως ἠλίθίος ἐστι ὥστε πάντας αὐτοῦ καταγελᾶν
E' così stupido che tutti lo deridono.

Registrati via email