Genius 11664 punti

Grazi di comparazione degli aggettivi del greco


Gli aggettivi del greco antico possono presentarsi al grado positivo, comparativo (di uguaglianza, di minoranza, di maggioranza) o superlativo (assoluto o relativo).


Grado positivo
ἀνδρεῖος, "valoroso".


Grado comparativo

- di maggioranza:
con i suffissi -τερος, -τερα, -τερον e -ιων, -ιον:
ἀνδρειότερος, "più valoroso";
βραχίων, "più lento";

- di minoranza
con l'avverbio ἧττον o μεῖον, "meno"
ἧττον/μεῖον ἀνδρεῖος, "meno valoroso";

- di uguaglianza
con gli avverbi οὕτως ... ὥσπερ/ὡς, "così ... come, tanto ... quanto"
οὕτως ἀνδρεῖος ὥσπερ/ὡς, "così/tanto valoroso come/quanto".

Con i comparativi di maggioranza e uguaglianza il secondo termine di paragone si rende con e il caso del primo termine, o in genitivo semplice.


Grado superlativo

con i suffissi -τατος, -τατη, -τατον e -ιστος, -ιστη, -ιστον.

- relativo
con il complemento partitivo in genitivo
ὁ ἀνδρειότατος τῶν Ἑλλήνων, "il più valoroso dei Greci";

- assoluto
ἀνδρειότατος, "valorosissimo".

Registrati via email