Genius 11664 punti

Fenomeni consonantici del greco

I principali fenomeni fonetici che interessano le consonanti del greco sono i seguenti.

Assimilazione: fenomeno per cui una consonante si assimila ad un'altra ad essa contigua, del tutto (assimilazione totale) o in parte (assimilazione parziale). Si parla inoltre di assimilazione progressiva se la consonante che si assimila è la seconda, e di assimilazione regressiva se la consonante che si assimila è la prima del nesso consonantico interessato. Esempi:
πέπραγ-ται > πέπρακ-ται (assimilazione parziale regressiva);
συν-λαμβάνω > συλλαμβάνω (assimilazione totale regressiva).

Dissimilazione: fenomeno per cui una consonante da eguale diventa diversa da un'altra con cui è in contatto. Un caso frequente di dissimilazione è quello che interessa due dentali in contatto, la prima delle quali si trasforma in σ, es. ἴδτε > ἴστε.

Metatesi: scambio di posto di due consonanti tra loro, es. τίτκω > τίκτω.

Epentesi: aggiunta di una consonante, β o δ, tra una nasale e una liquida per migliorarne la pronuncia, es. ἀνρός > ἀνδρός.

Legge di Grassmann o dissimilazione delle aspirate: secondo questa legge in due sillabe consecutive non possono sussistere, in greco, due aspirate, per cui la prima di esse si dissimila, ossia perde l'aspirazione, trasformandosi nella corrispondente sorda non aspirata, es. nom. θρίξ, gen. θριχός > τριχός.

Registrati via email