Ominide 4447 punti

Il GIS

Negli ultimi anni la cartografia e l’orientamento hanno sfruttato l’evoluzione tecnologica legata all'uso di strumenti informatici e dei satelliti. I Sistemi Informativi Geografici (Geographic Information Systems o GIS) nascono proprio dall'integrazione tra cartografia e informatica. Attraverso un GIS ogni elemento di una carta è collegato a informazioni che lo caratterizzano, immagazzinate in un database. Per esempio, la posizione geografica di una casa disegnata su una mappa con un piccolo rettangolo viene integrata dai dati che la riguardano, e cioè i piani da cui è composta, le caratteristiche edilizie, il sistema di fornitura energetica utilizzato ecc. I GIS contribuiscono perciò alla recente trasformazione della cartografia geografica tradizionale in cartografia digitale, organizzata in sistemi informativi territoriali e in grado di produrre carte tematiche per ogni esigenza. Si stanno inoltre diffondendo i programmi open source che si basano su software libero da diritti d’autore, modificabile e integrabile direttamente dagli utenti. Molti sono gli usi del GIS: per esempio, è uno strumento utilissimo per la pianificazione territoriale, perché permette di incrociare le informazioni sulle esigenze della popolazione con quelle riguardanti il territorio su cui bisogna intervenire. In particolare: la costruzione di nuovi servizi, la simulazione del traffico per la scelta di mezzi e percorsi, e il monitoraggio ambientale.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email