Corra96 di Corra96
Moderatore 3214 punti

Trattati e conferenze internazionali sul clima e sull’ambiente

Di seguito verranno riportate le principali tappe inerenti il clima e l’ambiente.
Queste tappe sono:
Conferenza di Rio de Janeiro (1992)
Vertice di Johannesburg (2002)
Protocollo di Cartagena (2003)
Protocollo di Kyoto (2005)
Conferenza sul clima di Copenhagen (2009)
1. Conferenza di Rio de Janeiro, 1992, ha portato alla sottoscrizione di 2 convenzioni e 3 dichiarazioni di principi:
- Agenda XXI, cioè un Programma d’Azione per il XXI secolo, pone lo sviluppo sostenibile come una prospettiva da perseguire per tutti i popoli del mondo.
- Dichiarazione dei principi per la gestione sostenibile delle foreste, che sancisce il diritto degli Stati di utilizzare le foreste secondo le proprie necessità, senza ledere i principi di conservazione e sviluppo delle stesse.

- Convenzione quadro sui cambiamenti climatici, cui seguirà la Convenzione sulla Desertificazione. Pone obblighi di carattere generale miranti a contenere e stabilizzare la produzione di gas che contribuiscono all’effetto serra.
- Convenzione quadro sulla biodiversità, con l’obiettivo di tutelare le specie nei loro habitat naturali e riabilitare quelle in via d’estinzione.
- Dichiarazione di Rio su Ambiente e Sviluppo, definisce in 27 principi diritti e responsabilità delle nazioni nei riguardi dello sviluppo sostenibile.
2. Vertice di Johannesburg, 2002, sullo sviluppo sostenibile. L’allora presidente statunitense in carica, Bush, non lo considerò un avvenimento importante per il Paese. Questo vertice permise ai capi di stato di prendere provvedimenti concreti per l’applicazione di Agenda XXI, anche se non si parlò in maniera rilevante dell’effetto serra.
3. Protocollo di Cartagena, in vigore dal 2003, fu il primo documento a parlare di OGM ottenuti con le moderne biotecnologie.
4. Copenaghen, Conferenza sul clima, 2009, in cui si stabilì che per ridurre i cambiamenti climatici sarebbe stato necessario:
- Effettuare un’opera di mitigazione rapida, sostenuta ed efficace;
- Garantire una rete di protezione per le persone ed i paesi più poveri, che sopporteranno maggiormente il peso dei cambiamenti;
- Ridurre l’inerzia dei sistemi sociali ed economici

Registrati via email