Genius 2742 punti

Svezia

Il Regno di Svezia è lo stato più esteso della penisola scandinava.
Il suo lunghissimo litorale (7.624 km) presenta una vera e propria muraglia di isole e isolotti vicino alla costa. A ovest, la lunga catena montuosa delle Alpi Scandinave, formata dalle glaciazioni del Quaternario, costituisce la frontiera naturale con la Norvegia. Il resto del territorio è rappresentato da un enorme altopiano inclinato verso il Mar Baltico. Da nord a sud, si possono distinguere tre regioni. La prima, Norrland o Nord, è una zona montuosa dove sono presenti miniere di ferro, immensi boschi e fabbriche di carta. La seconda, Svealand o Centrale, è la parte più urbanizzata del paese e la più importante dal punto di vista economico. E' caratterizzata, inoltre, dall' esistenza di grandi laghi di origine tettonica o glaciale, uniti da canali navigabili come il Marlaren, il Hjalmar, il Vattern e il Vanern. Per ultima, la terza regione, Gotaland o Sud, è divisa tra l'arido tavolato dello Smaland e la fertile zona agricola della pianura della Scania. I principali fiumi, come il Klaralven, il Torne, il Dalalven e l'Ume, si trovano a nord e sono tributari del Mar Baltico dove formano grandi estuari. La Svezia fa parte dell' Unione Europea, ma non partecipa all' Unione Monetaria Europea.

Vegetazione e clima
Più della metà della superficie svedese è coperta da boschi. Nel nord predominano le conifere (pini e abeti) e la betulla. Le zone montuose di questa regione sono coperte da muschi e licheni.
Nel centro del paese le conifere si associano a specie caducifoglie, soprattutto faggi. Il clima della Svezia è continentale, con abbondanti piogge estive, soprattuto nelle regioni del cento e del sud. Al nord le precipitazioni sono scarse, tranne in quota. I venti temperati dell' ovest e la calda Corrente del Golfo, che lambisce le coste occidentali della Norvegia e di cui una ramificazione si introduce nello stretto di Skagerrak, danno temperature medie relativamente alte, nonostante l'elevata latitudine del paese. In inverno, comunque, i venti dell' est che arrivano dalla Russia creano situazioni termiche di estremo rigore. La neve copre le zone in quota per otto mesi all' anno, durante molti dei quali il golfo di Botnia rimane ghiacciato.

Agricoltura
Le coltivazioni impiegano solo una piccola parte della popolazione e occupano appena il 7% della superficie. Nonostante questo, grazie alle sovvenzioni statali, la produzione, molto meccanizzata, copre quasi l'80 % del mercato interno. Nel cento e nel sud si raccolgono grano, orzo, aveva, patate e barbabietola da zucchero. La pesca rappresenta un settore importante: nell' Atlantico e nel Mar Baltico si pescano merluzzi e aringhe e nelle acque interne trote e salmoni. L'attività forestale è la più importante dell' Europa Occidentale e la principale fonte di risorse del paese.

Economia
Grazie all' abbondanza di enegia idraulica e ai ricchi giacimenti di ferro, la Svezia si è specializzata nella produzione di diversi tipi di acciaio e nelle costruzioni meccaniche di alta tecnologia per centrali idrauliche e nucleari. Il settore industriale comprende anche veicoli (civili e militari), cemento, elettrodomestici e prodotti elettronici.
Il patrimonio forestale rifornisce di materie prime le industrie della carta e del legno.
I cantieri navali hanno perso importanza.
Quasi il 50% della produzione industriale svedese è destinato all' esportazione.

Popolazione
Quasi il 90% della popolazione è svedese, il 5% finlandse e il resto rappresentato soprattutto da Lapponi e immigrati da altri paesi scandivani. L'83% degli abitanti vive nelle zone metropolitane. Il basso tasso di natalità e l'alto livello della sanità hanno portato a un invecchiamento della popolazione: i maggiori di 60 anni sono il 22,6%, mentre i minori di 15 il 18%.
La religione ampiamente dominante è la protestante. La lingua ufficiale è lo svedese nonostante le minoranze usino le rispettive lingue.

Stoccolma
Importante porto marittimo, la capitale della Svezia si estende su alcune isole del lago Malaren collegate con ponti alla terraferma, in prossimità della costa del Mar Baltico. Stoccolma è una bella città conosciuto come la "Venezia del Nord" per gli ampi spazi aperti e le numerose vie fluviali. Il XVIII e XIX secolo, con i tipici palazzi, come quelli dell' Università e la chiesa di San Nicola, hanno lasciato la maggiore impronta a livello urbanistico. Tra i musei spiccano quello di Storia Naturale e quello di Arte Contemporanea.

Registrati via email