Ominide 8039 punti

Demografia, modelli urbani, popoli e culture del Sudafrica

Oggi la popolazione Sudafricana è composta dal 78 % dei neri bantu, dal 10% dai bianchi e dal 12 % da meticci e asiatici.
La densità della popolazione è molto bassa. Gli abitanti sono concentrati nelle zone meridionali, che offrono condizioni climatiche e possibilità agricole più vantaggiose. La percentuale di popolazione urbana è tra le più elevate dell'Africa. Il principale centro è Città del Capo, la capitale legislativa, che sorge sulle sponde della Table Bay .
Altre importanti città sono Johannesburg, un moderno centro finanziario e industriale della regione del Gauteng, dove si trova anche la città di Pretoria, capitale amministrativa dello Stato. Sull'Oceano indiano sorgono Durban e Port Elizabeth.
La colonizzazione europea ebbe inizio nella seconda metà del Seicento, quando gli olandesi fondarono una prima base mercantile presso il Capo di buona speranza. I boeri, colonizzatori olandesi, si spinsero subito verso l'interno, in cerca di terre da coltivare; alla fine del Settecento, l'arrivo degli anglosassoni li costrinse a penetrare nelle regioni più interne del Transvaal e del Natal, dove la scoperta di importanti giacimenti minerari fu all'origine della sanguinosa guerra anglo-boera.

La vittoria dell'impero britannico fu seguita dalla nascita, nel 1910, dell'Unione Sudafricana: una federazione autonoma nell'ambito del Commonwealth britannico.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email