Erectus 2174 punti

La struttura della Terra


La Terra è un corpo solido avvolto da un’atmosfera, un involucro tenue di gas dello spessore di alcune centinaia di kilometri, costituita da azoto, ossigeno, biossido di carbonio, vapor d’acqua, argo e altre sostanze n quantità minima. La Terra è l’unico pianeta sulla cui superficie sono presenti grandi quantità di acqua allo stato liquido, solido e aeriforme. L’insieme delle acque prende il nome di idrosfera. La Terra è anche l’unico pianeta, per quanto sappiamo, a ospitare forme di vita. L’insieme degli esseri viventi costituisce la biosfera.
La struttura interna della Terra non è omogenea; si distinguono tre involucri concentrici caratterizzati da diversa composizione chimica e densità:
• la crosta, esterna, solida, sottile, di spessore variabile (massimo sotto le catene montuose), formata da materiali eterogenei, ma relativamente poco densi;
• il mantello, solido che si estende sotto la crosta fino alla profondità di 2900 km, più denso della crosta e caratterizzato da una struttura variabile; il mantello esterno, rigido; costituisce con la crosta la litosfera che poggia su uno strato plastico, l’astenosfera, mentre il mantello interno è rigido;
• il nucleo, composto prevalentemente da ferro e nichel, in parte fluido (nucleo esterno) e in parte solido (nucleo interno).

L'interno della Terra è caldo: la temperatura cresce fino a raggiungere valori di poco inferiori ai 6000 K.

La litosfera è soggetta a continui cambiamenti. Si riconoscono processi endogeni, manifestazione di dinamica interna, e processi esogeni, in cui
intervengono fattori che agiscono sulla superficie. Sono processi endogeni i fenomeni vulcanici, i terremoti e i movimenti che coinvolgono regioni limitate o estese della litosfera. Sono processi esogeni i processi di modellamento operati dall'azione di idrosfera, biosfera e atmosfera

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email