Ominide 50 punti

Settore Primario

Dalla comparsa dell’uomo sulla Terra fino al XIX secolo le attività più importanti sono state quelle del settore primario:
* l’agricoltura
* l’allevamento
* la pesca

Ci sono forti differenze tra i vari continenti;solo l’11% delle terre è coltivabile; il 30% della superficie dell’Europa,il 6% dell’Africa e dell'Oceania è coltivabile.

Agricoltura
Si possono distinguere tre tipi di agricoltura:
1. di sussitenza, praticata su vasti spazi con tecniche arretrate
2. Tradizionale, basata sulla presenza di un’azienda coltivabile utilizzata da agricoltori che vi risiedono
3. Mercato è caratterizzata da una produzione elevata,resa possibile dall’uso di macchine e fertilizzanti chimici.
Alcune coltivazioni come il grano e il mais abbondano nell’ America del Sud; il riso nell’ Asia Minore; il miglio e la manioca in Africa; le patate nell’Europa; le piantagioni in tutta la fasce tropicale.

Allevamento
L’allevamento può collegarsi all’agricoltura; nelle aziende agricole i campi lasciati a maggese sono destinati al pascolo,il terreno coltivato al foraggio. Gli animali possono essere lasciati liberi nei pascoli oppure rinchiusi in stalle. L’allevamento brado di bovini e ovini è praticato nell’America del Sud; i suini sono allevati in America dle sud come in Europa; i cammelli e i dromedari nei Deserti dell’Africa e Asia;i cavalli nelle steppe della Mongolia.

Pesca
Nelle regioni vicine al mare si pratica la pesca. Nel mondo si pescano annualmente 90 milioni di tonnellate di fauna marina. I maggiori produttori di pesce sono la Cina, il Perù, il Cile, gli USA. In molti prodotti si pratica l’acquacoltura, che consente di disporre di grandi quantità di pesce pregiato a basso costo.
Con la rivoluzione industriale si intensificata l’estrazione dei minerali. I maggiori giacimenti di ferro, rame, piombo, argento, oro, platino, uranio, zinco, ecc...,si trovano negli
USA, Canada, Sud Africa, Australia, Russia.

Alcuni paesi in via di sviluppo non sono in grado di utilizzare minerali,perciò gli esportano dai paesi sviluppati. Per il prolungato sfruttamento delle risorse,i giacimenti si stanno esaurendo.
Anche i combustibili fossili(gas,petrolio,carbone)sono indispensabili allo sviluppo; essi però non sono rinnovabili. Si trovano soprattutto nel Medio Oriente, negli USA, nella Russia. Si presume che le riserve di petrolio potrebbero esaurirsi entro cinquant'anni. E' urgente ricorrere a fonti rinnovabili come l’acqua,il calore interno della Terra,il vento e l’energia solare.

Registrati via email