L'Emilia Romagna è una regione con un turismo molteplice grazie alla presenza di bellezze paesaggistiche, naturali e strutture ricettive. Le forme di turismo più diffuse sono:
-turismo balneare (Salsomaggiore Terme, Fidenza, Cesenatico, Rimini, Riccione e Roncole di Busseto);
-turismo congressuale (grazie alla presenza di alberghi di lusso);
-turismo sociale (per favorire l'inserimento nella società di pensionati, anziani, disabili, ecc...).
È di notevole importanza (e fonte del 40% del turismo emiliano) anche la Repubblica di San Marino che sorge nell'Appennino Emiliano-sulle pendici del Monte Carpegna-ed è circondata dalla rupe calcarea del Monte Titano. La Repubblica (60 km^2) è uno Stato indipendente e sovrano costruito da una congregazione religiosa prima del X secolo per difendersi da Ungari, Saraceni e Normanni. La Repubblica si fonda sull'agricoltura di cereali, viti e alberi da frutto e sulla realizzazione di prodotti artigianali in ceramica.

Vicino alla Repubblica di San Marino (tipicamente medievale) ci sono altri due centri famosi:
-Serravalle-Dogana, centro agricolo e industriale donato da Papa Pio II nel 1463 per l'aiuto prestato nella guerra contro i Malatesta (signori di Rimini);
-Borgo Maggiore, centro portuale collegato a San Marino con una funivia.
Tutti questi paesi sono fonte di turismo (come la Repubblica di San Marino) dell'Emilia Romagna e sono molto rinomati per questo.

Registrati via email