La regione mediterranea europea si estende in Francia, Spagna, Italia, Grecia e Turchia ed è caratterizzata dal clima mediterraneo (con inverni tiepidi per la presenza del mare e per la disposizione delle montagne che impediscono ai venti freddi settentrionali di passare ed estati calde e secche dovute all'anticiclone delle Azzorre che non fa arrivare l'umidità. Le piogge sono scarse e concentrate in inverno) e da due paesaggi tipici:
-la foresta mediterranea formate da piante sempreverdi (come pini marittimi, pini neri, querce da sughero, lecci, castagni, corbezzoli e pini d'Aleppo) e da una fauna variegata formata da daini, cinghiali, istrici, ecc...;
-la macchia mediterranea formata da un bosco di arbusti sempreverdi come lavande, ginestre, corbezzoli, agavi, cedri (per la produzione di legname) e fichi d'india; oltre alla coltivazione di grano (favorito dalla carenza delle precipitazioni), vite (molto diffusa nelle regioni settentrionali) e ulivi (diffusi nelle regioni centro-meridionali). L'uomo si è insediato in questo territorio causando la scomparsa della vegetazione naturale e l'impoverimento dei suoli poiché coltiva cereali, ulivi e viti (con l'uso di rotazione delle colture, moderni sistemi di irrigazione e di concimazione) e alleva capre che mangiano le erbe naturali. Inoltre sono presenti-in questo territorio-anche le attività industriali (diffuse soprattutto a Barcellona, Tarragona, Valencia, Ravenna, Valona, Madrid, Atene, Roma e Salonicco), commerciali (favorite dalla presenza di località costiere) e il turismo favorito dalle condizioni climatiche e dal patrimonio artistico e storico.

Registrati via email