Ominide 1660 punti

Un popolo senza Stato - I Curdi

Dominati dagli Arabi, dai Mongoli e dai i Turchi, ai Curdi venne promesso uno Stato alla fine della Prima guerra mondiale.
Nonostante le assicurazioni, un Kurdistan libero e indipendente non vide mai la luce. Il nord venne unito alla Turchia, il sud all'Iraq, l'est all'Iran e l'ovest alla Siria. Da quel momento ebbe inizio la dispersione dei Curdi soprattutto in Europa, ma con significative presenze anche negli Stati Uniti e in Canada. Il curdo è una lingua indoeuropea vicino al persiano parlato in Iran. In Turchia e in Siria è severamente vietato scrivere in lingua curda.
Di conseguenza non ci sono scuole che la insegnano, i governi hanno sempre cercato di impedirne la diffusione nella speranza di favorire il processo di integrazione.
Non riconosciuti e perseguiti, i Curdi hanno reagito protestando anche con azioni di lotta armata. La repressione nei loro confronti è stata durissima, soprattutto da parte della Turchia e dell'Iraq. Con la caduta del regime di Saddam, in Iraq si è costituita la provincia autonoma del Kurdistan. E' difficile dire che sia un primo passo verso la completa indipendenza, perché la zona è ricca di petrolio e quindi un'eventuale indipendenza scatenerebbe una sanguinosa guerra da parte degli iracheni che vivono nelle zone del Paese prive di pozzi petroliferi.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email