Habilis 7403 punti

Demografia e modelli urbani-Polonia

La distribuzione della popolazione sul territorio della Polonia è disomogenea. Il recente sviluppo economico ha provocato uno spostamento della popolazione verso le città,anche se numerosi rimangono gli abitanti dei centri rurali.
Le densità più elevate si registrano lungo il corso della Vistola e nelle regioni meridionali, in particolare in Slesia, nel settore sud-occidentale del Paese, dove la presenza di uno dei più ricchi bacini carboniferi d'Europa ha favorito la nascita di insediamenti urbani e di impianti industriali. Le regioni costiere e quelle prive di terreni coltivabili sono invece scarsamente popolate.
Varsavia, la capitale, sorge sulla Vistola. Città di antiche origini, fu distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, ma il centro storico fu fedelmente ricostruito a guerra terminata. Varsavia è un importante nodo delle vie di comunicazione stradali, ferroviarie, fluviali e aeree. A sud-ovest della capitale sorge Lodz, la seconda città del Paese, centro importante per la produzione del cotone.

Cracovia, antica capitale della Polonia, sorge sulla Vistola ed è il maggiore centro storico-culturale polacco, sede di una celebre università, e un attivo centro commerciale.
La città di Katowice è al centro di una conurbazione che raccoglie una decina di altre grandi città industriali. Breslavia, nel cuore della pianura, è un attivo porto fluviale sul fiume Odra.
I due principali porti che si affacciano sul Mar Baltico sono Stettino, alla foce dell'Odra, e Danzica, sul golfo omonimo, sede di importanti cantieri navali.

Registrati via email