ace991 di ace991
Ominide 56 punti

Oceania (aspetto fisico, politico, economico)

AMBIENTE
L’Oceania è un continente interamente insulare, situato tra l’oceano Indiano e l’oceano Pacifico. L’isola più grande tra quelle che lo costituiscono è l’Australia, seguono poi in ordine di dimensioni la Nuova Zelanda e Papua-Nuova Guinea. Infine vi è una miriade di arcipelaghi raggruppati per convenzione in tre insiemi: la Micronesia (piccole isole), la Melanesia (isole nere) e la Polinesia (tante isole).
Dal punto di vista morfologico l’Australia può essere suddivisa in tre regioni: lungo la fascia occidentale si estende un vasto altipiano desertico; la parte centrale è occupata da una ampia depressione; la parte orientale è pianeggiante ed è racchiusa dalla Gran Catena Divisoria.
Solo la regione sud-orientale è attraversata da importanti corsi d’acqua: il Murray e il Darling. La Nuova Zelanda è un arcipelago formato da due isole principali, l’Isola del Nord e l’Isola del Sud, circondate da altre isole minori. L’Isola del Nord è caratterizzata dalla presenza di fenomeni vulcanici come i geyser. L’Isola del Sud invece è dominata dalle Alpi meridionali.
Il vasto territorio della Nuova Guinea è attraversato da un’elevata catena montuosa che occupa tutto il territorio.
L’origine delle isole minori non è uniforme. alcune sono vulcaniche, altre sono le vette emerse di grandi catene montuose sottomarine, altre infine sono atolli, cioè isolotti dai forma quasi circolare, formati da scogliere di coralli. Il clima è tropicale a nord, desertico al centro e mediterraneo a sud.

POPOLAZIONE

L’insediamento più antico è quelle delle popolazioni melanesiane e polinesiane. Le isole del Pacifico e l’Australia sono state le ultime regioni del mondo ad essere colonizzate, anche se la loro scoperta risale già al XVI secolo. Nel corso del XIV molte isole minori vennero colonizzate dal diverse potenze europee.
Nel complesso oggi l’Oceania è un continente poco popolato con una densità media bassissima. L’urbanizzazione è molto elevata in Australia e in Nuova Zelanda, e in alcune isole a richiamo turistico.
La composizione etnica è varia. Oggi la popolazione di origine europea e statunitense costituiscono la grande maggioranza. Sono presenti inoltre consistenti minoranze cinesi ed indiane.
Con l’arrivo degli europei si è progressivamente ridotta la presenza delle popolazioni originarie: gli aborigeni e i maori.

ECONOMIA

La struttura economica del continente è molto disomogenea. Le aree più sviluppate sono rappresentate dall’Australia e dalla Nuova Zelanda.
Il resto dell’Oceania svolge invece un ruolo marginale nell’economia mondiale, con attività economiche complessivamente modeste, legate al turismo, alla pesca e all’agricoltura.
Il settore agricolo è molto produttivo in Australia nonostante la relative scarsità di aree coltivabili. La Nuova Zelanda invece annovera un’importantissima attività zootecnica.
L’agricoltura è organizzata quasi ovunque soprattutto con il sistema delle piantagioni che lavorano per l’esportazione.
Mentre l’industria è sviluppata quasi solo in Australia, il sottosuolo di molte isole è molto ricco di minerali. Le risorse energetiche più importanti sono il carbone e il petrolio e il gas naturale. Molto diffusa è l’estrazione di fosfati naturali. Nel complesso, però le attività terziarie più diffuse e redditizie sono quelle che riguardano il turismo.


STATI PIU’ IMPORTANTI

Australia: La repubblica d’Australia comprende la grande isola omonima, l’isola di Tasmania e alcune isole minori. Il territorio australiano è formato ad ovest da un vasto altipiano, a est da una pianura circondata dalla Gran Catena Divisoria, e al centro da alcuni rilievi. A sud-ovest si trovano i fiumi Murray e Darling e il lago Eyre.
Il clima si divide in umido a nord, arido all’interno e temperato a sud. L’Australia è lo stato più popoloso dell’Oceania. La maggioranza della popolazione è bianca. L’agricoltura è abbastanza sviluppata, soprattutto quella di piantagione: produce grano, frutta, cotone e tabacco. Molto sviluppato è l’allevamento, soprattutto quello bovino e ovino. L’Australia è una terra ricca di risorse minerarie. La capitale è Canberra.

Nuova Zelanda: La Nuova Zelanda è un arcipelago indipendente. Esso è formato da due isole principali, l’Isola del Nord e l’Isola del Sud, circondate da altre minori. L’Isola del Nord caratterizzata da fenomeni vulcanici, come i geyser. L’Isola del Sud invece è formata dalle Alpi meridionali.
Complessivamente il clima è mediterraneo. La popolazione originaria è costituita dai maori. L’allevamento è il settore principale insieme all’agricoltura. La capitale è Wellington.

Registrati via email